Italia markets close in 7 hours 11 minutes
  • FTSE MIB

    25.417,42
    +61,27 (+0,24%)
     
  • Dow Jones

    35.116,40
    +278,24 (+0,80%)
     
  • Nasdaq

    14.761,29
    +80,23 (+0,55%)
     
  • Nikkei 225

    27.584,08
    -57,75 (-0,21%)
     
  • Petrolio

    70,65
    +0,09 (+0,13%)
     
  • BTC-EUR

    32.013,51
    -666,54 (-2,04%)
     
  • CMC Crypto 200

    927,62
    -15,82 (-1,68%)
     
  • Oro

    1.818,20
    +4,10 (+0,23%)
     
  • EUR/USD

    1,1860
    -0,0008 (-0,07%)
     
  • S&P 500

    4.423,15
    +35,99 (+0,82%)
     
  • HANG SENG

    26.436,40
    +241,58 (+0,92%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.135,08
    +17,13 (+0,42%)
     
  • EUR/GBP

    0,8511
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0729
    +0,0005 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,4851
    -0,0018 (-0,12%)
     

Marasco (Logico): 'Mai come oggi necessario porre attenzione a gioco illegale'

·2 minuto per la lettura

“Mai come oggi è necessario porre attenzione anzitutto sul gioco illegale e l'online è tra i segmenti maggiormente flagellati da questa piaga". Ad affermarlo è Moreno Marasco presidente di Logico, Lega Lega Operatori Gioco Canale Online a margine della presentazione del rapporto di ricerca del progetto sul settore del gioco di Luiss Business School e Ipsos. "Confrontando i numeri che sono emersi oggi con i dati ufficiali Adm del 2020, si può di che per 10 utenti che optano per un’offerta online legale, ce ne sono almeno 7 che si giocano o scommettono su siti illegali. Numeri esorbitanti e preoccupanti", sottolinea.

"Da tempo - prosegue Marasco - segnaliamo che gli strumenti di contrasto a illegalità non sono efficaci e questo inficia l'efficacia degli strumenti di prevenzione alla ludopatia presenti nell'offerta del gioco legale. Al posto del divieto di pubblicità si dovrebbe consentire, se non addirittura imporre, ad aziende e associazioni di categoria la realizzazione condivisa di una pubblicità di gioco responsabile, che permetta di spiegare agli utenti come riconoscere e raggiungere gli operatori legali e come difendersi dagli illegali. Il progetto di ricerca di Luiss Business School e Ipsos con il supporto di Adm, mostra infatti che molte persone non sono neanche consapevoli di accedere a siti pirati".

"Sosteniamo e condividiamo pienamente la denuncia del procuratore De Raho: il fenomeno dei punti fisici spuntati come funghi sfruttando codici ateco non interessati dalle chiusure del lockdown è speculare a quello delle tante piattaforme apparse in rete prive di concessione. De Raho ricorda di fare attenzione in vista delle nuove assegnazioni delle concessioni e noi sottoscriviamo questa allerta: cogliamo positivamente le intenzioni del Governo di rivedere i termini del bando per il gioco online, poiché il mix dei tre seguenti elementi risulterebbe altamente controproducente: dimezzamento delle concessioni vigenti, meccanismo a base d’asta e decuplicazione del costo amplificherebbero ulteriormente il fenomeno del gioco illegale. E’ necessario invertire la tendenza degli ultimi anni quando ci si è concentrati su misure di facciata, ignorando il sommerso. Oggi viene finalmente a galla la sostanza e occorre intervenire tempestivamente”, conclude Marasco.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli