Italia Markets closed

Marco Carta assolto anche in appello dall'accusa di furto

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
The singer Marco Carta being interviewed by the journalist Gianni Poglio at Panorama d'Italia. Cagliari, Italy. 30th September 2016 ( Photo by Silvia Morara/Mondadori Portfolio via Getty Images)
Marco Carta ( Photo by Silvia Morara/Mondadori Portfolio via Getty Images)

Marco Carta non ha rubato alcuna maglietta alla Rinascente di Milano il 31 maggio 2019. Lo ha ribadito questa mattina la Corte d'Appello, che ha confermato la sentenza del Tribunale di circa un anno fa. La procura generale aveva chiesto per lui 8 mesi di reclusione.

Il vincitore della settima edizione di “Amici” era stato arrestato all'uscita della Rinascente di piazza del Duomo di Milano e accusato di aver rubato sei magliette griffate dal valore complessivo di 1.200 euro. Con lui, era finita in manette anche l'amica Fabiana Muscas, di 53 anni, che si è assunta la responsabilità del furto. Lo scorso 20 gennaio, la donna era stata ammessa all'istituto di messa alla prova, raccontando di aver rubato le magliette per fare un regalo di compleanno al cantante.

GUARDA ANCHE - Furto di magliette alla Rinascente di Milano: assolto Marco Carta

L'avvocato di Marco Carta, Simone Ciro Giordano, ha commentato con soddisfazione la sentenza: “È un risultato che conferma quanto già ampiamente dichiarato da Carta fin dalle prime battute di questa spiacevole vicenda. Lo abbiamo sempre affermato e oggi con la sentenza di rigetto dell'appello proposto dal pubblico ministero abbiamo avuto l'ennesima conferma da parte della autorità giudiziaria”.

“Ritengo che la questione possa essere definitivamente archiviata - ha concluso il legale - anche se il dolore, la tristezza, e il danno di immagine che il cantante ha subito durante questo periodo non potrà essere ripagato in alcun modo”.

Marco Carta non era presente al processo di secondo grado, ma ha avuto modo di esprimere tutta la sua gioia in qualche breve battuta telefonica con il suo avvocato. “Sono felicissimo”, ha dichiarato, prima di rivolgere la sua gratitudine al proprio legale con un l'esclamazione “Sei un grande”.

VIDEO - Chi è Marco Carta