Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.781,70
    +579,39 (+1,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,51 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Market mover: l'agenda di mercoledì 27 gennaio

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Diversi i dati di rilievo nella seduta di mercoledì 27 gennaio. Prima dell'avvio degli scambi in Europa è prevista la fiducia dei consumatori in Germania e nel pomeriggio gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti. Il market mover di giornata è, però, rappresentato dalla prima riunione del 2021 della Fed. Dopo la decisione sui tassi è prevista la conferenza stampa del presidente Jerome Powell. "Sebbene non si attenda un cambiamento di politica monetaria, si potrebbe vedere dall'aggiornamento di Jerome Powell come la Fed vede le prospettive per l'economia sulla scia del nuovo stimolo fiscale e del lancio del vaccino", affermano gli economisti di ING, secondo i quali una valutazione più positiva potrebbe anticipare le aspettative di una riduzione del QE e di eventuali aumenti dei tassi. Nell'ultima riunione del 2020, quella del 16 dicembre, due giorni dopo l'inizio delle vaccinazioni Covid negli Stati Uniti, la Fed si era mostrata molto cauta sulle prospettive economiche. In particolare, da ING hanno ricordato le affermazioni della banca centrale Usa che in quella occasione ha sottolineato che la pandemia "pone rischi considerevoli per le prospettive economiche a medio termine".