Italia markets close in 24 minutes
  • FTSE MIB

    27.391,56
    -91,72 (-0,33%)
     
  • Dow Jones

    35.293,86
    -74,61 (-0,21%)
     
  • Nasdaq

    14.490,28
    -16,61 (-0,11%)
     
  • Nikkei 225

    27.467,23
    -790,02 (-2,80%)
     
  • Petrolio

    87,18
    +1,75 (+2,05%)
     
  • BTC-EUR

    37.038,48
    +84,45 (+0,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    998,29
    +3,55 (+0,36%)
     
  • Oro

    1.838,90
    +26,50 (+1,46%)
     
  • EUR/USD

    1,1349
    +0,0019 (+0,17%)
     
  • S&P 500

    4.573,89
    -3,22 (-0,07%)
     
  • HANG SENG

    24.127,85
    +15,07 (+0,06%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.269,81
    +11,99 (+0,28%)
     
  • EUR/GBP

    0,8326
    -0,0002 (-0,02%)
     
  • EUR/CHF

    1,0396
    +0,0012 (+0,12%)
     
  • EUR/CAD

    1,4196
    +0,0028 (+0,20%)
     

Market mover: l'agenda macro della giornata

·2 minuto per la lettura

L'agenda macro di oggi prevede nel corso della mattina l'indice Zew di fiducia degli investitori tedeschi e la lettura finale del Pil dell'Eurozona relativo al terzo trimestre, che dovrebbe confermare la crescita del 2,2% t/t rilevata nella stima preliminare. La produzione industriale in Germania ha segnato un balzo in avanti del 2,8% a ottobre rispetto al mese precedente, tornando a crescere dopo il -0,5% di settembre e facendo meglio delle attese ferme a un +0,8%. Intanto dalla Cina è giunto il dato sulla bilancia commerciale che a novembre ha visto le esportazioni salire del 22% su base annua, in rallentamento rispetto alla crescita del 27,1% registrata a ottobre. Il dato è stato comunque migliore delle stime degli analisti intervistati da Bloomberg, che avevano previsto una crescita pari a +20,3%. Le importazioni sono avanzate del 31,7% su base annua, in accelerazione rispetto al +20,6% di ottobre. Nel complesso, il surplus della bilancia commerciale della Cina si è attestato a $71,72 miliardi. Sul fronte banche centrali, la RBA (Reserve Bank of Australia) ha annunciato la decisione di mantenere invariato il target sul tasso di interesse al minimo dello 0,10%, come da attese. Nel comunicato della banca centrale si legge che "la variante Omicron rappresenta una nuova fonte di incertezza", ma che "i consumi delle famiglie stanno recuperando in modo solido" e "l'outlook per gli investimenti delle aziende è migliorato". La banca centrale ha ripetuto che "i tassi di interesse non saranno alzati fino a quando l'inflazione non crescerà in modo sostenibile tra il 2 e il 3%". A livello societario, si segnala che oggi Stellantis presenterà il 'Software Day 2021', la sua strategia per una mobilità completamente connessa, pulita, sicura, personalizzata e conveniente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli