Italia markets close in 4 hours 26 minutes

Mascherine e regioni: una mappa per l'utilizzo

Piemonte, mascherina obbligatoria anche all'aperto? L'ipotesi

Mascherine, quando e dove usarle? Una mappa per tutte le Regioni e i luoghi dov’è obbligatorio indossarla, tra alcune che hanno introdotto norme più restrittive che resteranno in vigore anche dopo il 3 giugno.

Mascherine sì, ma dove?

Il 3 giugno riapriranno i confini tra le Regioni in Italia e si potrà dunque circolare senza autocertificazione, riaperte anche le frontiere Ue senza l’obbligo di quarantena con la possibilità dunque di circolare in “libertà” dopo mesi di limitazioni. Restano però le norme anti-contagio, come il distanziamento sociale, il divieto di assembramento e l’uso della mascherina e degli altri dispositivi di protezioni delle vie respiratorie, in particolare sui mezzi pubblici e in tutte le occasioni in cui non è possibile garantire il mantenimento della distanza di sicurezza. In auto distanza di un metro tra i passeggeri, se non si è conviventi si va in due con il passeggero dietro opposto a quello del guidatore e con la mascherina. In tutte le Regioni, però, l’obbligo di questa è presente anche negli uffici pubblici, nei bar, nei ristoranti e nei negozi: per quanto riguarda all’aperto in molte stanno modificando le regole in questi giorni.

Regione per Regione

In Veneto decade dal 1 giugno l’obbligo della mascherina all’aperto, secondo un’ordinanza regionale emanata dal governatore Luca Zaia: “Il che significa che quando vai a camminare non la usi, ma te la porti dietro che se incontri qualcuno la puoi indossare”. Dal 3 possibile non indossarla all’aperto anche in tutte le altre Regioni tranne che in Lombardia, Trentino, Friuli-Venezia Giulia, Campania e nella città di Genova. In Lombardia, la più colpita, resta l’obbligo almeno fino al 14 giugno secondo l’ordinanza emessa da Fontana. Per Cirio, in Piemonte, l’obbligo è fino al 2 giugno in alcune zone del territorio, mentre resta obbligatoria in Trentino, con il governatore Fugatti che attende un’ulteriore stabilizzazione del contagio per togliere l’obbligo all’aperto. In Friuli via le mascherine all’aperto dal 4 giugno prossimo, anche se ancora si attende una comunicazione ufficiale. Obbligo ancora invece in Campania, con il governatore De Luca che lo ha ricordato attraverso una diretta Facebook, dove ha inoltre affermato che valuterà sul suo uso all’aperto o meno nei prossimi giorni. Marco Bucci, sindaco di Genova, lascia per ora l’obbligo: “Le mascherine i genovesi dovranno indossarle ancora questa settimana, poi pensiamo di togliere l’obbligo”. In Sicilia e Sardegna, per ora, resta l’obbligo di indossarle all’aperto.