Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.469,10
    +544,96 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.898,44
    +174,96 (+1,38%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,18
    +2,35 (+3,68%)
     
  • BTC-EUR

    41.147,47
    +394,09 (+0,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    979,47
    +36,30 (+3,85%)
     
  • Oro

    1.697,00
    -3,70 (-0,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1920
    -0,0059 (-0,49%)
     
  • S&P 500

    3.838,49
    +70,02 (+1,86%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8608
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,1091
    -0,0031 (-0,28%)
     
  • EUR/CAD

    1,5083
    -0,0079 (-0,52%)
     

Massimo Galli: "Non escluso il ruolo delle elezioni di settembre nella seconda ondata"

Giacomo Galanti
·Giornalista, HuffPost Italia
·2 minuto per la lettura
Professor Massimo Galli, primary infectologist of the hospital Luigi Sacco is interviewed in Milan on Mars 3, 2020 about the situation of the Covid-19 outbreak in Italy. (Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images) (Photo: MIGUEL MEDINA via Getty Images)
Professor Massimo Galli, primary infectologist of the hospital Luigi Sacco is interviewed in Milan on Mars 3, 2020 about the situation of the Covid-19 outbreak in Italy. (Photo by Miguel MEDINA / AFP) (Photo by MIGUEL MEDINA/AFP via Getty Images) (Photo: MIGUEL MEDINA via Getty Images)

“Ho chiesto di fare diversi modelli” per analizzare quali fattori possono condizionare una ripresa del contagio da Sars-CoV-2. “Per esempio ne ho uno che parte anche dal giorno delle famose elezioni” che si sono tenute in alcune regioni a settembre e che “ci hanno portato ad aprire le scuole in queste regioni, richiuderle” per allestire le urne “e poi riaprirle. Ebbene, alla fin fine da quel che salta fuori non è impossibile che anche le elezioni, e non solo la scuola, un loro peso ce lo abbiano avuto nel far ripartire la seconda ondata” di Covid-19 in Italia. È la riflessione di Massimo Galli, infettivologo dell’ospedale Sacco-università degli Studi di Milano, che oggi ha tenuto una lettura magistrale durante il XXII congresso nazionale della Società italiana di NeuroPsicoFarmacologia (Sinpf), online da oggi al 29 gennaio.

L’esperto analizza i possibili ‘motori’ del contagio, lancia un monito sugli assembramenti evitabili - fra l’altro in questi giorni di crisi di governo in cui fra le possibili prospettive c’è giocoforza anche quella di nuove elezioni - e cita fra le altre cose una “metanalisi su 131 paesi che va a vedere cosa succede dal punto di vista della trasmissione del virus e gli elementi che la condizionano. Quando si parla di scuole, io segnalo che dopo 28 giorni la riapertura si vede un 24% di aumento dell’indice Rt. E quindi quando ti senti dire che sono irrilevanti da questo punto di vista è discutibile”. Galli accende i riflettori su quelle situazioni che “favoriscono la concentrazione di più di 10 persone”.

E quanto alla scuola nello specifico “non sono irrilevanti 203mila infezioni in età scolare dal momento in cui si riapre al momento del decreto che richiude molte. Quando i ragazzi si infettano fanno da amplificatore familiare e 14-18enni hanno una parte preponderante nel t...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.