Italia markets close in 3 hours 6 minutes
  • FTSE MIB

    27.487,73
    +116,88 (+0,43%)
     
  • Dow Jones

    35.028,65
    -339,82 (-0,96%)
     
  • Nasdaq

    14.340,25
    -166,64 (-1,15%)
     
  • Nikkei 225

    27.772,93
    +305,70 (+1,11%)
     
  • Petrolio

    86,34
    -0,62 (-0,71%)
     
  • BTC-EUR

    37.069,11
    -434,93 (-1,16%)
     
  • CMC Crypto 200

    998,05
    +3,30 (+0,33%)
     
  • Oro

    1.840,10
    -3,10 (-0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,1348
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    4.532,76
    -44,35 (-0,97%)
     
  • HANG SENG

    24.952,35
    +824,50 (+3,42%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.276,21
    +7,93 (+0,19%)
     
  • EUR/GBP

    0,8328
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,0384
    -0,0000 (-0,00%)
     
  • EUR/CAD

    1,4161
    -0,0025 (-0,18%)
     

"Materiale legno da costruzione più che raddoppiato in 6 mesi"

·1 minuto per la lettura

"Il caro prezzi ha inciso tantissimo nel nostro settore: il materiale legno da costruzione è più che raddoppiato nell'arco di 6 mesi da febbraio ad agosto adesso sta subendo delle leggere flessioni. Ma dopo 10 anni che aumentava del 5-10% in 6 mesi, più che raddoppiare ha creato tantissimi problemi". Lo dice ad Adnkronos/Labitalia Angelo Luigi Marchetti, presidente Assolegno, a proposito del rincaro delle materie prime.

"Abbiamo poi qualche problema con l'ultimo decreto del ministero delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili sul fondo di compensazione per il caro materiali nei bandi pubblici, decreto da cui è stato escluso il legno strutturale, l’elemento principe per l’edilizia sostenibile che assorbe anidride carbonica anziché produrla -dice Marchetti-. Nel decreto si parla di 'listello di abete' e non di 'legname da costruzione': talvolta basterebbe una piccola correzione e invece la burocrazia è troppo complessa. Quello che chiedono gli imprenditori è semplificazione e tempi veloci".

L'esclusione del legname da costruzione dal decreto compensazioni è stato molto criticata nei giorni scorsi con una dura nota da Federlegno che ha detto: “Come già dichiarato in questi giorni non volevamo pensare che il ministero e il Governo che hanno fatto della transizione ecologica la loro bandiera avrebbero escluso dalla lista proprio il materiale sostenibile per eccellenza. Purtroppo, i fatti ci costringono a dire che hanno tirato dritto e si sono dimenticati del loro Dna ammainando la bandiera della sostenibilità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli