I mercati italiani sono chiusi

Mediaset precipita dopo la bocciatura degli analisti

Davide Pantaleo
 

Una seduta da dimenticare quella odierna per Mediaset (Londra: 0NE1.L - notizie) che, dopo aver archiviato la giornata di ieri fermandosi poco sopra la parità, è stato travolto da una pioggia di vendite oggi. Il titolo, scivolato nell'ultima posizione del paniere del Ftse Mib, ha terminato le contrattazioni a 2,94 euro, con un affondo del 4,98% e volumi di scambio decisamente esplosivi. A fine giornata sono transitate sul mercato oltre 18 milioni di azioni, oltre sei volte la media giornaliera degli ultimi tre mesi pari a circa 3 milioni di pezzi.
Mediaset oggi ha pagato pegno alla bocciatura arrivata da Macquarie, i cui analisti hanno deciso di cambiare strategia sul titolo, passando da "outperform" ad "underperform", con un prezzo obiettivo a 2,1 euro, ben al di sotto delle valutazioni correnti di Borsa.
Gli analisti prevedono che il prossimo decennio sarà più impegnativo di quello precedente per gli operatori tv. Anche in ragione di ciò hanno tagliato le stime sull'utile per azione di Mediaset, riducendole del 6% per quest'anno e del 14% per il prossimo.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online