Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    48.562,15
    +615,11 (+1,28%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2167
    +0,0098 (+0,82%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8695
    +0,0013 (+0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4743
    +0,0081 (+0,55%)
     

Mediaset: primo trimestre positivo in Spagna, più debole in Italia (analisti)

Alessandra Caparello
·1 minuto per la lettura

In Italia Mediaset sta performando molto bene e nel primo trimestre del 2021 ha recuperato il 60-70% della perdita di sales registrata nel primo trimestre del 2020 (-11% YoY). A renderlo noto, in un’intervista su The Voice of Business, il CEO di Mediaset Giordani secondo cui i costi sarebbero inferiori rispetto al 2019. La raccolta pubblicitaria nel mese di marzo 2020 era stata già molto negativa a causa dell’impatto del Covid-19. In Spagna invece il confronto sarebbe più difficile ed il primo trimestre sarebbe negativo in termini di sales perché il primo trimestre del 2020 non era stato colpito dalle conseguenze del Covid-19. Giordani ha però sottolineato che Vivendi è presente nel business della pay-tv, mentre Mediaset è nella FTA e quindi ci sono altri partners più sinergici rispetto a Vivendi. Infine su Prosieben Giordani ha sottolineato che la società ha il 25% della società e aspetterà di entrare nel supervisory board il prossimo anno. Per quanto riguarda invece la strategia del management di Prosieben, non è approvata da Mediset in quanto per le FTA c`è bisogno di avere maggiori dimensioni a livello europeo. Positive le indicazioni sull’Italia dove gli esperti di Equita Sim stimano un incremento della pubblicità del 6% FY rispetto al 2020 (-10%), mentre più negativo l’andamento in Spagna dove stimano un +11% sull’anno. L’apertura ad un progetto guidato da Vivendi a livello europeo è positivo perché sarebbe comunque una nuova soluzione per risolvere i problemi legati alle cause legali in corso.