Italia markets open in 3 hours 5 minutes
  • Dow Jones

    35.911,81
    -201,79 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    14.893,75
    +86,95 (+0,59%)
     
  • Nikkei 225

    28.336,70
    +212,42 (+0,76%)
     
  • EUR/USD

    1,1422
    +0,0007 (+0,06%)
     
  • BTC-EUR

    37.481,64
    -506,58 (-1,33%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.027,66
    +1,93 (+0,19%)
     
  • HANG SENG

    24.240,11
    -143,21 (-0,59%)
     
  • S&P 500

    4.662,85
    +3,82 (+0,08%)
     

Mediolanum, definiti requisiti Mrel da parte di Banca d'Italia

·1 minuto per la lettura

Banca Mediolanum comunica di avere ricevuto la Resolution Decision da Banca d'Italia, d'intesa con il Single Resolution Board (UE), a conclusione del processo amministrativo relativo alla determinazione del requisito minimo dei fondi propri e delle passività ammissibili (Mrel). Il provvedimento di determinazione del Mrel sarà da rispettare su base consolidata a decorrere dal 1 gennaio 2024, con un livello-obiettivo intermedio vincolante dal 1 gennaio 2022. In particolare, Banca Mediolanum Spa dovrà rispettare un requisito Mrel pari al 17,77% del Trea (esposizione al rischio) - 20,27% comprensivo del Combined Buffer Requirement - e pari al 5,33% del Lre (esposizione complessiva per la leva finanziaria).

L'obiettivo intermedio al 1 gennaio 2022 è pari all'8% del Trea - 10,50% comprensivo del Combined Buffer Requirement - e pari al 3,00% del Lre. Angelo Lietti, chief financial officer di Banca Mediolanum, ha precisato in merito: 'Da sempre Banca Mediolanum si contraddistingue per la propria solidita' patrimoniale e mi preme al riguardo rammentare gli ultimi elevati valori di patrimonializzazione, registrati su base consolidata al 30 settembre 2021. Faccio riferimento in particolare a un Common Equity Tier 1 ratio (Cet 1) pari al 20,4% e a un Leverage Ratio Exposure (Lre) pari al 5,93%".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli