Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.965,63
    -127,47 (-0,55%)
     
  • Dow Jones

    31.496,30
    +572,16 (+1,85%)
     
  • Nasdaq

    12.920,15
    +196,68 (+1,55%)
     
  • Nikkei 225

    28.864,32
    -65,78 (-0,23%)
     
  • Petrolio

    66,28
    +2,45 (+3,84%)
     
  • BTC-EUR

    41.357,79
    +359,27 (+0,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    982,93
    +39,75 (+4,21%)
     
  • Oro

    1.698,20
    -2,50 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1916
    -0,0063 (-0,52%)
     
  • S&P 500

    3.841,94
    +73,47 (+1,95%)
     
  • HANG SENG

    29.098,29
    -138,50 (-0,47%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.669,54
    -35,31 (-0,95%)
     
  • EUR/GBP

    0,8612
    -0,0004 (-0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1085
    -0,0036 (-0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,5068
    -0,0094 (-0,62%)
     

Mediolanum, Doris: "Ci aspettiamo 2021 positivo, puntiamo a 5 mld raccolta netta gestita"

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Ci aspettiamo un 2021 buono e puntiamo a migliorare la raccolta netta gestita. L'anno scorso è stata di 4 miliardi e cento, quest’anno puntiamo ai 5 miliardi". Lo ha detto l'amministratore delegato di Banca Mediolanum, Massimo Doris, commentando con la stampa i risultati del 2020. "Per l'incidenza delle performance fees nel conto economico ci sono due considerazioni da fare - ha aggiunto -. Ci aspettiamo un'incidenza decisamente inferiore rispetto alla situazione precedente delle commissioni di performance nel conto economico ma questa incidenza inferiore verrà anche con una maggiore volatilità rispetto al passato. Il 2019 è stato un anno eccezionale, il 2020 è stato un anno molto buono, non pazzesco, ma ci può essere anche l'anno in cui si va vicino allo zero. Certo è che nel tempo ci aspettiamo un'incidenza delle commissioni non molto importante". Doris si è detto quindi "assolutamente non preoccupato per il prosieguo del business della banca".

Quanto allo smart working, Doris ha parlato della possibilità di lavorare "un paio di giorni da casa" e di mettere in atto "quello che è davvero uno smart working perché finora - ha fatto notare - è stato un remote working forzato". Quindi ha aggiunto: "Ci stiamo preparando per iniziare una nuova fase". Quanto al reclutamento per il 2021, "abbiamo intenzione di tornare a crescere come numero totale di persone del family banker nel corso del 2021 - ha rimarcato - anche se non con grandi numeri perché continueremo ad essere molto attenti alla qualità".

Infine Doris ha ricordato il nuovo progetto 'Next', ossia l'inserimento di neo-laureati, che andranno a lavorare per family banker senior. "E' un bellissimo progetto perché permetterà a giovani di entrare nel mondo della consulenza finanziaria senza il problema di non aver alcuna base clienti" ha concluso.