Italia markets open in 3 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    35.064,25
    +271,55 (+0,78%)
     
  • Nasdaq

    14.895,12
    +114,62 (+0,78%)
     
  • Nikkei 225

    27.744,24
    +16,14 (+0,06%)
     
  • EUR/USD

    1,1825
    -0,0013 (-0,11%)
     
  • BTC-EUR

    34.194,33
    +555,19 (+1,65%)
     
  • CMC Crypto 200

    997,12
    +21,22 (+2,17%)
     
  • HANG SENG

    26.060,11
    -144,58 (-0,55%)
     
  • S&P 500

    4.429,10
    +26,44 (+0,60%)
     

Mentre il Dogecoin Raggiunge il Target il Co-Creatore Critica le Criptovalute

·2 minuto per la lettura

Il prezzo del Dogecoin ha raggiunto per la terza volta la pericolosa zona dei minimi di fine maggio e fine giugno ma questa volta non sembrano esserci spiragli per un forte rimbalzo dopo la feroce critica di Jackson Palmer al mondo delle criptovalute.

In una serie di tweet, il co-creatore del DOGE Palmer non ha usato mezzi termini nel condividere ciò che pensava delle criptovalute, l’ha descritta come una tecnologia iper-capitalista e intrinsecamente di destra, descrivendola come un mezzo per i sostenitori delle criptovalute per amplificare la loro ricchezza attraverso una combinazione di mezzi come la diminuzione della supervisione normativa, l’elusione fiscale e la scarsità artificiale. Ha inoltre affermato che l’industria delle criptovalute è diventata come il sistema finanziario centralizzato esistente che si proponeva di sostituire e criticare le affermazioni di “decentralizzazione” in un settore controllato da cartelli e figure influenti.

I vari creatori di criptovalute reagiscono via Twitter alle accuse del Dogecoin co-creator

Ovviamente, ci sono state forti reazioni ai commenti di Palmer, con diversi membri di spicco della comunità delle criptovalute che hanno condiviso le loro reazioni. L’utente CryptoParadyme ha difeso la tecnologia, affermando che Code e Coders non hanno politica. Secondo lui, Bitcoin è apolitico e tiene traccia delle voci solo in modo affidabile.

Il fondatore di Axia Labs, James Waugh, ha descritto l’esplosione di Palmer come mal informata e ha affermato che ciò che stava descrivendo si adattava alla descrizione dell’attuale sistema economico e non del settore delle criptovalute. Tuttavia, il co-creatore di Dogecoin ha trovato un certo supporto con il fondatore del progetto Thinkin, Jim Stewartson, che gli ha esteso il suo sostegno, descrivendo la criptovaluta come un enorme schema “pump and dump” orchestrato da miliardari.

E sul Dogecoin tutto questo non giova, anzi, può far peggiorare la situazione

Come pronosticato in qualche analisi precedente, il Doge non è riuscito a riprendersi, toccando nella giornata di ieri la parte superiore dell’area di supply e l’attuale situazione non lascia presagire dei buoni propositi, anzi. Difatti, tutto ciò lascia intendere che il prezzo del Dogecoin potrebbe continuare la sua discesa toccando i livelli prima dell’esplosione rialzista.

La prossima settimana sarà importantissima per il futuro del Dogecoin dove, con una rottura giornaliera della parte inferiore dell’area di supply, probabilmente la criptovaluta toccherà la zona target come evidenziato nel grafico precedente, l’area 0,0780/0,0630 $.

Per uno sguardo a tutti gli eventi economici di oggi, controlla il nostro calendario economico.

This article was originally posted on FX Empire

More From FXEMPIRE:

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli