Italia Markets open in 2 hrs

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

Pierpaolo Molinengo
 

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat .

Borse Mondiali

Stati Uniti

Positiva Colgate, in aumento dello +0,28%. In crescita Pfizer (+0,36%) mentre prevalgono le vendite su Johnson & Johnson (-0,23%).

Positiva la performance del settore digitale con Microsoft (+1,84%), Facebook (+1,06%) e Ebay (+0,10%). In controtendenza Netflix (-1,70%). Poco mossa Booking (+0,01%).

Italia

Moncler torna positiva e rimbalza del 2,30%. Segue In crescita Tod’s (+0,78%) mentre Ferragamo registra una flessione dell’1,18%.

Buona performance per tutto il settore bancario con Ubi Banca (+4,58%), UniCredit (+2,27%), Banco Bpm (+2,27%), Intesa Sanpaolo (+1,79%), Mediobanca (+1,19%), Banca Generali (+0,84%) e Banca Mediolanum (+0,14%).

Assicurazioni Generali crescono del 2,20% ed il titolo si porta a euro 17,885.

Nella “galassia Agnelli”, positive CNH Industrial (+1,06%) ed Exor (+0,76%) mentre restano poco mosse FCA (+0,08%) e Ferrari (-0,04%).

Seduta contrastata nel settore petrolifero con Eni, in crescita dello 0,63% e Saipem in perdita dello 0,47%.

In lettera il settore delle utilities con Enel (-0,53%), Snam (-0,36%), A2A (-0,65%) e Terna (-0,28%); poco mossa Italgas (+0,00%).

Ben comprata Telecom Italia (+2,12%) ed il titolo chiude a euro 0,524.

Positivo il settore industriale con Buzzi Unicem (+2,88%), Brembo (+1,34%), Fincantieri (+1,23%) e Leonardo (+0,45%).

Mediaset, seppur in terreno positivo, resta poco mossa (+0,07%). Pirelli guadagna l’1,06%.

Gran Bretagna

Chiude in terreno positivo Vodafone (+2,69%). In denaro Compass (+1,20%) mentre Diageo registra un flessione dello 0,18%.

Germania

Torna positivo il settore automobilistico con Volkswagen (+1,91%), Bmw (+0,68%) e Daimler (+0,14%).

Francia

Ben comprata Bnp Paribas (+2,16%). Axa cresce dell’1,19%. L'Oreal sale dello 0,12%. Rimane invariata Danone (+0,00%).

Economia

Gran Bretagna: le vendite al dettaglio su base mensile, nella lettura di agosto, sono scese, in linea con le aspettative, dello 0,20%. Il dato precedente si era attestato a +0,40%. Su base annua, conformemente alle attese degli economisti, le vendite al dettaglio hanno registrato una crescita del 2,7%, in calo rispetto al precedente (+3,4%).

Usa/1: Le richieste di sussidi di disoccupazione, nella settimana al 14 settembre, sono ammontate a 208,0 mila unità, in crescita rispetto alle 206,0 mila unità precedenti e alle 212,0 mila unità attese.

Usa/2: L’indice della Fed di Philadelphia, in settembre, si è attestato a 12,0 punti, superando le aspettative di mercato (10,8 punti). In agosto, l’indice si era portato a 16,8 punti.

Usa/3: Le vendite di abitazioni esistenti, nel mese di agosto, sono aumentate dell’1,3% dopo la crescita del 2,5% fatta registrare in luglio.

Usa/4: Il Superindice di agosto rimane stabile rispetto al dato precedente (+0,40%) ma inferiore rispetto alle aspettative degli economisti (+0,10%).

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Officine Stellari: l’azionista significativo Giovanni Dal Lago ha conferito la totalità della propria quota azionaria (19,64% del capitale sociale) alla società MIRAK Enterprise, interamente controllata dal medesimo e pienamente rientrante negli accordi di lock-up.

Altre società

FCA: firmato, con Terna, un Memorandum of Understanding per la sperimentazione congiunta di tecnologie e servizi di mobilità sostenibile. La cooperazione prevede la realizzazione dell’Emobility Lab, un innovativo laboratorio tecnologico che consentirà di sperimentare prestazioni e capacità delle vetture elettriche.

Enel Green Power: hanno preso il via i lavori per l’impianto eolico di Kolskaya, in Russia. Con 201 MW di capacità installata, si tratta del più grande parco eolico attualmente in costruzione oltre il Circolo polare artico. Il progetto prevede un investimento complessivo di circa 273 milioni di euro. Il parco eolico dovrebbe entrare in servizio entro la fine del 2021 e avrà la capacità di generare circa 750 GWh l'anno.

Eni gas e luce: sottoscritto un accordo strategico, con Zurich Italia, mirato ad offrire innovative soluzioni assicurative agli oltre 8 milioni di clienti Eni gas e luce in Italia. L'accordo avrà una durata di 7 anni e prevede lo sviluppo di un portafoglio di nuovi prodotti e servizi complementari tra le due società.  

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online