Italia markets close in 5 hours 50 minutes

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

Pierpaolo Molinengo
 

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat .

Borse Mondiali

Usa

In evidenza negativa American Express (-5,69%) e Mastercard (-6,71%). Johnson & Johnson cala dello 0,86%.

In lettera Amgen (-3,44%). Facebook perde l’1,97%. Prevalgono ancora le vendite su Tesla (-4,06%).

Italia

Chiudono in terreno negativo i titoli del settore utilities con Enel (-2,80%), Italgas (-2,11%), Snam (-1,00%), A2A (-0,72%) e Terna (-1,16%).

Telecom Italia perde lo 0,51% ed il titolo chiude a euro 0,5104.

In lettera UniCredit (-1,80%), Banca Generali (-2,30%), Banco Bpm (-4,05%), Ubi Banca (-0,94%), Mediobanca (-0,47%), Banca Mediolanum (-0,89%) ed Intesa Sanpaolo (-1,96%).

Assicurazioni Generali segnano un ribasso dello 0,57% ed il titolo si porta a euro 17,335.

Moncler (-0,09%) non riesce a superare la parità. Per il settore lusso positive Ferragamo (+0,41%) e Tod’s (+3,79%).

Prevalgono le prese di beneficio sui titoli del settore industriale con Buzzi Unicem (-3,50%), Brembo (-0,68%) e Leonardo (-2,82%). In controtendenza Fincantieri (+1,38%).

Negativo il settore petrolifero con Eni (-1,58%) e Saipem (-1,15%).

In calo FCA (-0,72%), Ferrari (-0,20%) ed Exor (-0,41%). CNH Industrial guadagna il 2,94%.

Ben comprata Mediaset (+1,31%). Mondadori cresce dello 0,12%. In denaro Recordati (+0,39%).

Gran Bretagna

GlaxoSmithKline segna una contrazione dell’1,69%. Seduta negativa per Tesco (-2,53%). In lettera Compass (-1,06%). Vodafone perde il 2,42%.

Germania

Chiudono in terreno negativo i titoli del settore automotive con Daimler (-0,57%), Volkswagen (-1,08%) e Bmw (-0,67%). Thyssen Krupp cala del 3,07%.

Francia

In evidenza negativa Axa (-2,29%) e Bnp Paribas (-4,88%). Carrefour guadagna lo 0,73%. L'Oreal scende dell’1,29%. Prevalgono le vendite su Sanofi (-1,23%).

Economia

Germania: nel quarto trimestre 2019 (lettura finale) il Pil è rimasto invariato in termini trimestrali ed in aumento dello 0,3% in termini annui.

Usa: l’indice che misura la fiducia dei consumatori si è attestato, in febbraio, a 130,7 punti rispetto ai 130,4 punti di gennaio e alle attese di un rialzo a 132,1 punti.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

Fervi: comunica che l’azionista Nicolò Tomassoli, che ha lasciato il Gruppo Fervi - in cui ha ricoperto il ruolo di Chief financial officer - lo scorso 31 ottobre, ha ceduto la totalità della propria partecipazione azionaria nel Gruppo, corrispondente a complessive n. 10.288 azioni ordinarie (pari allo 0,41% del capitale sociale), oltre ai 75 warrant residui, alla “1979 Investimenti S.r.L”. Si ricorda che n. 9.958 di tali Azioni sono oggetto di un apposito accordo di lock-up della durata di 24 mesi decorrenti dalla data di inizio delle negoziazioni post Ipo, con scadenza quindi il 26 marzo 2020. La 1979 Investimenti subentra negli accordi di lock-up ed in tutti gli obblighi derivanti. A seguito di tale operazione, il capitale di Fervi risulta così ripartito: 73,22% 1979 Investimenti Srl, 7,54% Roberto Megna, 2,04% Guido Greco,1,02% Matteo Tunioli e 16,18% è flottante sul mercato.

LVenture: ha comunicato la nuova composizione del proprio capitale sociale a seguito della chiusura dell’aumento di capitale a pagamento deliberato dal CdA lo scorso 13 febbraio 2020. L’attuale capitale sociale ammonta a 14.507.401 euro suddiviso in n. 46.021.491 azioni.

Altre società

A2A: nel 2019 ha registrato un margine operativo lordo di 1,23 miliardi, in linea rispetto al 2018. In forte crescita gli investimenti a 627 milioni (+25%) mentre la posizione finanziaria netta, inclusi gli effetti contabili dell'applicazione dell'Ifrs 16, ammonta a 3,15 miliardi (3,02 mld a fine 2018), con un rapporto debito/ebitda a 2,6.

Energica: ha annunciato l'arrivo di Sprint Filter in qualità di partner tecnico. Sprint Filter è una azienda di livello mondiale nella produzione di filtri aria e sistemi di aspirazione.

Natixis: ha annunciato la cessione del 29,5% del capitale di Coface al gruppo assicurativo statunitense Arch Capital Group per un prezzo di 10,7 euro per azione.

Saipem: ha firmato un protocollo d'intesa con la società di costruzioni saudita Abdel Hadi Abdullah Al Qahtani & Sons Company (AHQ). Con questo accordo le due società pongono le basi per la creazione di una joint venture, in Arabia Saudita, che combini le competenze e le capacità EPC di Saipem con le conoscenze e l'esperienza di AHQ nella logistica, nella costruzione e nella supply chain.

UBI Banca: ha avviato una partnership con Fabrick, società nata per promuovere nuovi modelli bancari in ottica di open banking, per avviare un percorso di sviluppo nel segno dell’innovazione e della condivisione dei dati. 

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online