Italia Markets open in 3 hrs

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

Pierpaolo Molinengo
 

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat .

Borse Mondiali

Stati Uniti

Colgate cala dello 0,91%. American Express perde lo 0,12%. Mastercard scende dello 0,85%. Coca-Cola cede lo 0,19%.

Amgen guadagna l’1,65%. Intel cresce dello 0,57%. Facebook sale dello 0,85%. Ebay segna un rialzo dello 0,33%.

Italia

Seduta negativa per il settore industriale con Buzzi Unicem (-2,10%), Leonardo (-1,39%), Fincantieri (-1,14%) e Brembo (-0,58%).

Eni cresce dell’1,73% mentre Saipem perde l’1,05%.

Prevalgono gli acquisti sul settore utilities con Enel (+0,68%), Italgas (+0,83%), A2A (+0,64%) e Terna (+0,47%). In controtendenza Snam (-0,10%).

Telecom Italia guadagna il 3,45% ed il titolo chiude a euro 0,501.

Positive Ferragamo (+0,43%) e Tod’s (+0,17%) mentre Moncler cede lo 0,58%.

In rialzo UniCredit (+0,23%), Banca Generali (+1,02%), Banco Bpm (+0,65%), Mediobanca (+0,77%) e Banca Mediolanum (+0,64%). In controtendenza con il settore Ubi Banca (-0,93%) ed Intesa Sanpaolo (-0,84%).

Assicurazioni Generali crescono dello 0,76% ed il titolo si porta a euro 16,68.

Poco mossa Poste Italiane (-0,02%). Mondadori scende dello 0,79%.

Ferrari sale dello 0,17% mentre calano CNH Industrial (-1,28%), Exor (-0,30%) e FCA (-0,21%).

Gran Bretagna

Prevalgono le vendite su GlaxoSmithKline (-1,90%). Bat cede lo 0,11%. Diageo perde lo 0,43%. Compass scende dello 0,99%.

Germania

Deutsche Bank guadagna lo 0,68%. SAP cala dello 0,19%. Bayer registra una contrazione dell’1,21%. Bmw cede lo 0,19% e Adidas lo 0,17%.

Francia

Peugeot guadagna lo 0,74%. Prevalgono gli acquisti su Carrefour (+1,25%). Kering cresce dello 0,62%. Capgemini sale dello 0,19%. Sanofi perde lo 0,83%.

Economia

Francia/1: l’indice PMI relativo al settore manifatturiero, nella lettura preliminare di giugno, si è attestato a 52 punti dai precedenti 50,6 punti e superando le attese di un rialzo a 50,8 punti.

Francia/2: l’indice PMI del settore dei servizi, nella lettura preliminare di giugno, è salito a 53,1 punti rispetto ai precedenti 51,5 punti e alle attese di un dato invariato.

Germania/1: l’indice PMI del settore manifatturiero, nella lettura preliminare di giugno, si è attestato a 45,4 punti dai precedenti 44,3 punti e superando le attese di una crescita a 44,6 punti.

Germania/2: l’indice PMI dei servizi, nella lettura preliminare di giugno, si è portato a 55,6 punti rispetto ai precedenti 55,4 punti; il mercato attendeva un dato invariato.

Eurozona/1: il PMI composito, nella lettura preliminare di giugno, è salito a 52,1 punti dai precedenti 51,8 punti e rispetto ad attese di una crescita a 52 punti.

Eurozona/2: il PMI manifatturiero, nella lettura preliminare di giugno, si è attestato a 47,8 punti dai precedenti 47,7 punti e rispetto ad attese di una crescita a 48 punti.

Eurozona/3: il PMI dei servizi, nella lettura preliminare di giugno, è salito a 53,4 punti dai precedenti 52,9 punti e rispetto ad attese di un rialzo a 53 punti.

Usa: le vendite di case esistenti, in maggio, sono cresciute del 2,5% dopo lo stallo del mese precedente.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

LVenture Group: ha comunicato il lancio di “Face the city challenge” nell’ambito del nuovo programma di Pre- Accelerazione in collaborazione con Lazio Innova Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota e con il supporto di Amazon Web Services, Cariplo Factory e Cisco. Il percorso dovrebbe portare alla creazione di nuove startup e alla validazione del loro prodotto, sino alla realizzazione di un MVP (Minimum Viable Product). Al termine del programma i partner Linkem, Sara Assicurazioni e Toyota potranno selezionare una startup ciascuno tra le finaliste per sviluppare un PoC (Proof of Concept) in collaborazione con Cariplo Factory.

Grifal: ha comunicato che l’azionista “Mediolanum Gestione Fondi SGR”, a seguito dell’esercizio dei “Warrant Grifal 2018 – 2021”, è divenuta titolare di ulteriori n. 360.000 azioni superando la soglia di rilevanza del 5%. Mediolanum Gestione Fondi SGR detiene n. 741.500 azioni, pari al 7,07% di Grifal mentre il 73,56% del capitale sociale (n. 7.718.167 azioni) è detenuto da “G-Quattronove Srl”. Il residuo 19,37% delle azioni è costituito da flottante sul mercato.

Sciuker Frames: ha annunciato l'inizio di una partnership strategica per lo sviluppo e la commercializzazione dei propri prodotti in Cina grazie alla collaborazione con “Wind Constructions Building Materials”, secondo produttore di finestre in legno in Cina. Contestualmente è stata avviata la procedura di deposito del marchio in Cina ed è stata ufficializzata la partecipazione a due degli eventi internazionali più importanti in Asia.

Altre società

Lu-Ve: ha annunciato la costruzione di un nuovo stabilimento di circa 25 mila metri quadrati a Jacksonville in Texas. L’operazione si inquadra nell’ambito della strategia di ingresso nel mercato nordamericano della refrigerazione.

Danieli: ha annunciato di essersi aggiudicata una nuova commessa, da “Corporacion Aceros Arequipa”, relativa all’installazione di due impianti di fresatura per ammodernare la fabbrica. L’avvio del nuovo sito è previsto nel secondo trimestre 2020.

IMA: ha annunciato il collocamento, presso investitori istituzionali europei, di un prestito obbligazionario senior, non garantito e non convertibile, pari a 50 milioni di euro. Le obbligazioni avranno una durata di 7 anni con un tasso di interesse fissato all’1,923% annuo.

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online