Italia Markets open in 7 hrs 7 mins

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

Pierpaolo Molinengo
 

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat .

Borse Mondiali

Stati Uniti

Poco mossa PayPal (+0,02%). Amgen sale di mezzo punto percentuale. Invariata Intel. Facebook cresce dello 0,25%. In denaro Ebay (+2,79%). In controtendenza con il mercato Microsoft (-0,13%). Prevalgono gli acquisti su Booking (+1,15%).

Italia

Seduta positiva per i titoli del settore petrolifero. Eni e Saipem salgono rispettivamente dello 0,74% e dell’1,32%.

Chiusure contrastate per le utilities energetiche con Enel (+0,03%), Italgas (-1,78%), A2A (+0,19%), Snam Rete Gas (-0,15%) e Terna (-0,17%).

Telecom Italia guadagna l’1,31% ed il titolo si porta a 0,4725 euro.

Chiusure miste per il settore del lusso con Moncler (-0,61%), Tod’s (+0,55%) e Ferragamo (-1,18%).

In evidenza positiva Leonardo (+3,97%). Prevalgono gli acquisti su Fincantieri (+0,79%). Brembo (-1,44%) e Buzzi Unicem (-2,74%), invece, chiudono in terreno negativo.

Seduta contrastata anche per i titoli della Galassia Agnelli con FCA (+0,31%), Ferrari (-1,55%), CNH Industrial (+1,10%) ed Exor (-0,37%).

Prevalgono gli acquisti sui titoli bancari con Unicredit (+1,76%), Banco BPM (+0,93%), Ubi Banca (+0,21%) e Mediobanca (+0,86%). In controtendenza con il settore Banca Generali (-0,30%).

Assicurazioni Generali perdono un punto percentuale ed il titolo scende a 16,265 euro.

In lettera Mediaset (-1,84%). Recordati perde il 2,54%.

Gran Bretagna

GlaxoSmithKline sale dello 0,31%. Bat (-0,07%) non riesce a superare la parità. In denaro Tesco (+2,39%). Diageo cresce dello 0,29%. Vodafone segna un rialzo dello 0,99%. Bp guadagna il 2,19%.

Germania

Daimler (+0,40%) e Bmw (+0,39%) chiudono in terreno positivo. Quasi invariata Volkswagen (+0,03%). Prevalgono gli acquisti su Adidas (+0,44%). Thyssen Krupp cresce dello 0,66%. Lufthansa scende dello 0,29%.

Francia

In lettera Axa (-2,23%). Bnp Paribas cala dello 0,31%. Capgemini segna una contrazione dello 0,98%. Poco mossa Danone (-0,07%). In lettera Lvmh (-1,11%). L'Oreal sale dello 0,90%.

Economia

Euz: nel mese di luglio, l’aggregato monetario “M3” ha registrato, su base annua, una crescita del 5,2% rispetto al precedente incremento del 4,5%. Il mercato attendeva un tasso di crescita del 4,8%.

Ger/1: la fiducia dei consumatori (indice GfK) si conferma, a settembre, invariata a 9,7 punti ed in linea con le attese del mercato.

Ger/2: l’indice dei prezzi all’importazione ha segnato, nel mese di luglio, una contrazione dello 0,2% (m/m) contro il calo dell’1,4% del mese precedente. Gli economisti avevano stimato un rialzo dello 0,15%. Su base annua, l’indice è calato del 2,1% rispetto al precedente decremento di due punti percentuali ed attese per una contrazione dell’1,9%.

Ita/1: la fiducia dei consumatori cala, ad agosto, dai precedenti 113,3 punti a 111,9 punti contro attese di un calo a 112,4 punti.

Ita/2: la fiducia delle imprese scende dai 100,1 punti di luglio a 99,7 punti ad agosto. Il mercato attendeva un calo a 99,3 punti.

News societarie

Unicredit: starebbe valutando di lasciare la Turchia con l’uscita da “Yapi Kredi”.

Generali: prosegue l’espansione internazionale di “Generali Real Estate”, società del Gruppo dedicata al settore immobiliare, grazie ad un acquisizione di un edificio ad uso uffici a Lisbona, in Portogallo. Il Gruppo intende crescere in 15 città europee.

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online