Italia Markets closed

Mercati finanziari: la sintesi quotidiana dei fatti

Pierpaolo Molinengo
 

La sintesi quotidiana dei principali eventi accaduti sui mercati finanziari redatta dall’Ufficio Ricerca ed Analisi di Banca Finnat .

Borse Mondiali

Stati Uniti

Prevalgono le vendite su Colgate (-2,14%). American Express cresce dello 0,34%. Mastercard sale dello 0,60%.

In denaro Intel (+2,86%). Ebay cresce dello 0,46%. PayPal perde lo 0,25%. Amgen scende dello 0,69%. Facebook cala dello 0,62%.

Italia

Prevalgono le vendite su Enel (-2,03%), Terna (-1,72%), Snam (-1,50%), Italgas (-0,36%) ed A2A (-0,36%).

Cresce il settore petrolifero con Saipem (+2,04%) ed Eni (+0,47%).

Telecom Italia perde il 2,20% ed il titolo chiude a euro 0,475.

Seduta positiva per Buzzi Unicem (+2,15%) e Brembo (+0,65%). In controtendenza Leonardo (-0,53%). Fincantieri (-0,05%) non riesce a superare la parità.

Ferrari perde l’1,24%. Exor cala dello 0,50%. FCA sale dello 0,17%. Poco mossa CNH Industrial (+0,07%).

Nel settore lusso Moncler cala dello 0,79%, Ferragamo guadagna lo 0,48% mentre resta invariata Tod’s.

Poste Italiane perdono lo 0,41%. Mediaset cala dello 0,38%.

In rialzo il settore bancario con UniCredit (+2,57%), Banca Generali (+1,49%), Banco Bpm (+1,13%), Ubi Banca (+2,67%), Mediobanca (+2,03%), Intesa Sanpaolo (+0,50%). Poco mossa Banca Mediolanum (+0,08%).

Assicurazioni Generali perdono lo 0,33% ed il titolo si porta a euro 16,56.

Gran Bretagna

GlaxoSmithKline cala dell’1,15%. Tesco perde l’1,75%. Diageo scende dell’1,01%. Poco mosse Bat (-0,07%) e Compass (+0,03%).

Germania

In denaro Deutsche Bank (+3,80%). Positiva Bayer (+1,21%). Volkswagen sale dell’1,08%. Bmw cresce del 2,25%. BASF guadagna lo 0,62%.

Francia

Peugeot cresce dell’1%. Sanofi registra una flessione del’1,47%. Capgemini perde il 2,76%. Danone cede lo 0,77%. Engie cala dello 0,86%.

Economia

Germania: la fiducia dei consumatori, in luglio, si è attestata a 9,8 punti dai precedenti 10,1 punti e rispetto ad attese di un dato a 10 punti.

Usa/1: gli ordini di beni durevoli “ex-transportation”, nella lettura preliminare di maggio, sono saliti dello 0,30% dalla precedente flessione dello 0,10% e rispetto ad attese di un rialzo dello 0,20%.

Usa/2: gli ordini di beni durevoli, nella lettura preliminare di maggio, sono diminuiti dell’1,3% dal precedente calo del 2,8% e rispetto ad attese di un dato invariato.

Le Small Cap sotto “coverage” Finnat

LVenture Group: il CdA ha approvato le condizioni relative all’aumento di capitale che prevede l’emissione di massime n. 11.155.706 nuove azioni ordinarie da offrire in opzione a tutti i titolari di azioni della Società (1 nuova azione ogni 3 azioni ordinarie possedute) ad un prezzo per azione pari ad Euro 0,55 (di cui 0,275 quale sovrapprezzo). La sottoscrizione di azioni di LVenture Group, in sede di aumento di capitale, darà diritto ad un beneficio fiscale del 30% dell’investimento effettuato in quanto holding di partecipazioni con oltre il 70% dell’attivo investito in startup innovative.

Officina Stellare: in data 26 giugno 2019 è stata avviata la negoziazione delle azioni ordinarie sul sistema multilaterale di negoziazione “AIM Italia”, organizzato e gestito da Borsa Italiana. Il prezzo di apertura del titolo è stato pari a €9,4 (+56,5% rispetto al prezzo di offerta pari a €6,00) mentre il prezzo di chiusura è stato pari a € 9,26 con un incremento del 54,33% rispetto al prezzo di offerta.

Altre società

Alkemy: l'assemblea degli azionisti ha approvato il progetto di ammissione alle negoziazioni delle azioni ordinarie sul Mercato Telematico Azionario e, ricorrendone i presupposti, sul segmento STAR. Inoltre, l’assemblea ha conferito delega al CdA per aumentare, in una o più volte, il capitale sociale entro e non oltre il 25 giugno 2024, per un massimo di 10 milioni di euro.

Illimity Bank: ha sottoscritto un accordo finalizzato all’acquisizione di una quota di maggioranza del capitale di “IT Auction”, operatore specializzato nella gestione e commercializzazione di beni immobili e strumentali provenienti da procedure concorsuali ed esecuzioni immobiliari. L’accordo prevede l’acquisizione del 70% del capitale per un controvalore di 10,5 milioni di euro.

IMA: ha annunciato la sottoscrizione di un finanziamento a medio-lungo termine per un importo complessivo di 180 milioni di euro. Il finanziamento è finalizzato a finanziare l’acquisizione di “ATOP”. 

Autore: Pierpaolo Molinengo Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online