A mercato chiuso - 14/1/2013

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
UBI.MI6,840,00
BMPS.MI0,250,00
DAI.DE67,750,10
ISP.MI2,460,02
UCG.MI6,600,09

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in negativo accelerando al ribasso nella seconda parte di seduta, mentre in mattinata aveva sfruttato la notizia dell’apertura della Cina ad una maggiore quota di investimenti azionari sul proprio mercato azionario. Nel pomeriggio sono aumentate le vendite complice la risalita dello spread sopra quota 260 punti base. A pesare il dato sulla produzione industriale italiana, che a novembre ha mostrato una flessione del 7,6% su base annua e dell’1% rispetto ad ottobre. Questa mattina la Banca d’Italia ha fatto sapere che a novembre il debito pubblico ha toccato il nuovo record a 2.020,7 miliardi di euro, mentre a dicembre il debito dovrebbe tornare sotto la soglia psicologica dei 2.000 miliardi. In questo quadro a Piazza Affari l’indice Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) ha mostrato una flessione dello 0,64% a 17.391 punti. Generali (-3,09% a 14,10 euro) nel giorno della presentazione del piano strategico a Londra. In una nota pubblicata questa mattina il Leone ha fatto sapere di puntare al 2015 ad un utile operativo superiore ai 5 miliardi di euro, ad un indice di Solvency 1 di oltre il 160% e ad una crescita del settore Danni dal 30% al 50% del totale. Inoltre la società si è posta il raggiungimento del rating AA- attraverso cessioni e cash generation. “Nella nostra recente nota avevamo indicato un possibile obiettivo di utile a 2,6-2,7 miliardi – ha spiegato Equita - mentre le indicazioni di oggi sono coerenti con 2,3 miliardi. Secondo noi il management punta più al rafforzamento patrimoniale in questa fase e preferisce dare target prudenti sulla redditività, lasciandosi spazio per sorprese positive”. Deboli le banche dopo i guadagni delle ultime sedute: Ubi Banca (Milano: UBI.MI - notizie) ha ceduto l’1,59% a 3,838 euro, Monte dei Paschi (Milano: BMPS.MI - notizie) l’1,58% a 0,293 euro, Intesa SanPaolo (Milano: ISP.MI - notizie) l’1,21% a 1,473 euro, Banco Popolare (Milano: BP.MI - notizie) lo 0,91% a 1,526 euro. In lieve rialzo Popolare di Milano (+0,20% a 0,513 euro) e Unicredit (Milano: UCG.MI - notizie) (+0,23% a 4,286 euro). A2A (Milano: A2A.MI - notizie) ha lasciato sul parterre il 2,87% a 0,459 euro in scia al downgrade di Goldman Sachs (NYSE: GS-PB - notizie) che ha tagliato il giudizio sulla multiutility lombarda a sell dal precedente neutral. Performance brillante di Fiat (+6,25% a 4,384 euro) che, secondo quanto riportato ieri dal CorSera, sarebbe sul punto di annunciare la creazione di un secondo impianto in Cina. A detta del quotidiano, Jeep avrebbe intenzione di creare una joint venture paritetica con la cinese Guangzhou Automobile Group (Gac) per la produzione e la vendita di veicoli a marchio Jeep nell’ex Celeste Impero. Sergio Marchionne, dal Salone di Detroit, ha inoltre sottolineato la necessità che Fiat (Milano: F.MI - notizie) e Chrysler (Xetra: 710000 - notizie) diventino una cosa sola. Brillante anche Ferragamo (+4,67% a 18,61 euro) con il Ceo Michele Norsa che ha indicato un trend positivo per le vendite del quarto trimestre, con un mese di dicembre in significativa crescita a livello mondiale. Telecom Italia (Milano: TIT.MI - notizie) ha mostrato un progresso del 2,36% a 0,76 euro con gli investitori che sono tornati a scommettere sulla possibilità di un consolidamento dei colossi tlc nel Vecchio Continente. Gli acquisti hanno premiato anche Pirelli (Milano: PC.MI - notizie) (+0,22% a 9,13 euro) che ha sfruttato l’avvio della nuova copertura da parte di BofA-Merrill Lynch, che ha assegnato al titolo della società della Bicocca il giudizio buy e il target price a 11,5 euro. L’azione, secondo il broker Usa, ha un potenziale upside di circa il 22% e il giudizio buy è stato dettato dall’attesa di un incremento dei flussi di cassa.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.819,48 0,66% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.189,81 0,44% 17:50 CEST
Ftse 100 6.703,00 0,42% 17:35 CEST
Dax 9.548,68 0,05% 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,00% 22:32 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97%  

Ultime notizie dai mercati