A mercato chiuso - 17/1/2013

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
UBI.MI6,840,17
BELI.PA29,980,88
DIA.MI29,300,49
DBK.DE32,050,22

La Borsa di Milano ha chiuso la seduta in rialzo aumentando i guadagni dopo il dato Usa sulle costruzioni di nuove case negli Stati Uniti, che a dicembre sono aumentate del 12,1% a 954 mila unità, il massimo da giugno 2008. I mercati hanno snobbato l’allarme quello lanciato dalla Bce (Toronto: BCE.TO - notizie) , che nel suo Bollettino mensile ha mostrato crescenti preoccupazioni per la situazione politica italiana. Secondo l'Eurotower l’incertezza politica minaccia il futuro del Paese mettendo in fuga i capitali degli investitori e ponendo un freno alla ripresa. A detta della Bce la debolezza dell’economia continentale dovrebbe protrarsi anche nel 2013, anche se una graduale ripresa dovrebbe materializzarsi nella seconda parte dell’anno. I pericoli di una fiammata dei prezzi rimangono invece moderati. A Piazza Affari l’indice Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) ha chiuso la seduta con un rialzo dell’1,43% a 17.587 euro. Mediaset (Other OTC: MDIUY - notizie) è volata in testa al paniere principale con un balzo del 9,03% a 1,908 euro in scia alla promozione di Credit Suisse (NYSE: CRP - notizie) a outperform. “Crediamo che il 2013 possa essere l’anno limite per la pubblicità in Italia”, hanno spiegato gli esperti che hanno dipinto uno scenario rialzista sul potenziale di ripresa ciclica: la pubblicità televisiva italiana ha appena subito il maggior calo da oltre 30 anni, ha commentato il broker e “la nostra analisi di regressione mostra come il mercato dell’advertising possa crescere di oltre il 70% nel prossimo ciclo (2013-2020), che noi crediamo possa portare gli utili in Italia in rialzo di 5,6 volte le stime 2014-2020”. Ben comprati i titoli delle banche: Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) ha guadagnato il 2,95% a 5,41 euro, Ubi Banca (Milano: UBI.MI - notizie) il 3,43% a 3,976 euro, Unicredit (Milano: UCG.MI - notizie) il 2,41% a 4,34 euro, Monte dei Paschi (Milano: BMPS.MI - notizie) l’1,81% a 0,298 euro, Intesa SanPaolo (Milano: ISP.MI - notizie) l’1,71% a 1,49 euro, Banco Popolare (Milano: BP.MI - notizie) l’1,34% a 1,508 euro. Le (Parigi: FR0000072399 - notizie) parole di Sergio Marchionne hanno trascinato Fiat (+6,18% a 4,50 euro). L’Ad del Lingotto si è detto pronto a confermare tutti gli impegni di Fiat (Milano: F.MI - notizie) in Italia. Il gruppo torinese, ha spiegato il top manager, è un’industria aperta e globale ma intende fare la sua parte nel Paese, aggiungendo che è prossima la presentazione di 17 modelli e di sette aggiornamenti prodotti entro il 2016. Per quanto riguarda il recente accordo con Gac in Cina, Marchionne ha dichiarato che la produzione probabilmente potrà iniziare tra 18 mesi e si potranno produrre 100 mila Jeep all’anno nello stabilimento di Guangzhou, con la possibilità di un’espansione a 200 mila vetture. Generali ha guadagnato il 2,03% a 14,08 euro snobbando il downgrade di Deutsche Bank (Xetra: 514000 - notizie) , che ha ridotto il giudizio sul Leone a hold da buy, mentre Tod’s (+2,20% a 102,1 euro) ha toccato i nuovi massimi storici a 102,4 euro. Telecom Italia (Milano: TIT.MI - notizie) (+1,47% a 0,758 euro) sotto i riflettori dopo aver rinviato sulla cessione di Ti Media e La7 a prima del 7 febbraio, data in cui si riunirà il prossimo board del colosso delle telecomunicazioni. Questo sarebbe emerso dal Cda odierno del gruppo italiano, secondo quanto riportato dalle maggiori agenzie di stampa, secondo cui il Consiglio avrebbe deciso di prolungare i colloqui con il tandem Clessidra-Equinox e Urbano Cairo fino al prossimo 7 febbraio. Tra i peggiori sul Ftse Mib da segnalare Diasorin (Milano: DIA.MI - notizie) (-0,49% a 28,50 euro) e Ferragamo (-0,51% a 19,50 euro).

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.675,75 -1,18% 17:30 CEST
Eurostoxx 50 3.175,97 0,74% 17:50 CEST
Ftse 100 6.674,74 0,11% 17:35 CEST
Dax 9.544,19 0,58% 17:45 CEST
Dow Jones 16.501,65 0,08% 22:20 CEST
Nikkei 225 14.546,27 +1,09%  

Ultime notizie dai mercati