A mercato chiuso - 9/1/2013

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
UBI.MI7,000,53
FINMF9,000,07
STCORP.BO225,000,00
BMPS.MI0,240,01
UCG.MI6,490,01

Seduta brillante a Piazza Affari con l’indice Ftse Mib (Milano: FTSEMIB.MI - notizie) che ha superato di slancio la soglia dei 17.000 punti, grazie agli acquisti sostenuti che si sono concentrati su Telecom Italia (Milano: TIT.MI - notizie) , Finmeccanica (Other OTC: FINMF - notizie) e le banche. Il paniere principale di Milano ha guadagnato il 2,21% a 17.326 punti, livelli massimi da inizio agosto del 2011, sfruttando l’andamento positivo di Wall Street dopo i conti oltre le attese di Alcoa (NYSE: AA - notizie) , che ha inaugurato la earning season statunitense. Gli investitori hanno invece snobbato il dato sulla produzione tedesca di novembre, che ha mostrato un progresso dello 0,2% mentre gli analisti avevano previsto un aumento dell’1%. Domani il Tesoro affronterà le prime aste del 2013 con l’emissione dei Bot a 3 e 12 mesi, mentre venerdì andranno in collocamento Btp triennali. Sempre domani si riunirà la Bce (Toronto: BCE.TO - notizie) che dovrebbe confermare i tassi d’interesse allo 0,75%. Telecom Italia è volata in testa al paniere principale con un balzo dell’8,84% a 0,757 euro in scia alla notizia ventilata dal Financial Times circa la possibile creazione di un network europeo unico composto dai big del settore delle telecomunicazioni. Stando a quanto riportato dal quotidiano britannico, sarebbero in corso trattative tra i vertici delle più grandi compagnie tlc del Vecchio Continente e il commissario alla Concorrenza Ue, Joaquin Almunia. Gli acquisti hanno premiato anche il comparto bancario: Unicredit (Milano: UCG.MI - notizie) ha guadagnato il 4,85% a 4,24 euro, Monte dei Paschi (Milano: BMPS.MI - notizie) il 4,88% a 0,292 euro, Banco Popolare (Milano: BP.MI - notizie) il 4,56% a 1,492 euro, Ubi Banca (Milano: UBI.MI - notizie) il 3,84% a 3,836 euro, Popolare di Milano il 3,44% a 0,508 euro, Intesa SanPaolo (Milano: ISP.MI - notizie) il 2,49% a 1,438 euro, Mediobanca (Milano: MB.MI - notizie) il 3,14% a 5,26 euro. Brillante Finmeccanica che ha messo a segno un +6,34% a 4,864 euro. Stando a quanto riportato da Il Messaggero, le offerte vincolanti per Ansaldo Energia dovrebbero essere presentate entro il 23 gennaio, purché sul 100% della società (incluso il 45% di First Reserve). “Se confermato – ha commentato Equita nel report odierno - questo ridurrebbe le chance della cordata italiana e quindi renderebbe forse più probabile la massimizzazione della valutazione”. Bene Enel Green Power (+4,15% a 1,505 euro) che ha annunciato che la sua controllata spagnola, Enel Green Power España, ha collegato alla rete l’impianto eolico di Agreda in Spagna. STMicroelectronics (Milano: STM.MI - notizie) ha guadagnato l’1,20% a 5,90 euro con gli analisti di Goldman Sachs (NYSE: GS-PB - notizie) che hanno alzato il prezzo obiettivo sul gruppo dei semiconduttori da 6,10 euro a 8 euro, valore che implica un potenziale di upside pari al 37% rispetto agli attuali corsi borsistici. “Nonostante il debole posizionamento industriale – ha spiegato il broker Usa – STM continua a rappresentare un’opportunità in scia alle nostre aspettative circa un rimbalzo ciclico del comparto dei semiconduttori e all’intenzione della società di uscire dalla joint venture ST (BSE: STCORP.BO - notizie) -Ericsson (Stoccolma: ERIC-B.ST - notizie) ”. Mediaset (Other OTC: MDIUY - notizie) ha proseguito la sua corsa con un rialzo del 2,78% a 1,775 euro.

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito