Italia Markets closed

Mercato del lavoro negli Usa: disoccupazione scesa al 6,9% a ottobre, ma occupazione rallenta

Valeria Panigada
·1 minuto per la lettura

Una fotografia in chiaroscuro quella che emerge dai dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti, diffusi oggi. Da una parte, il tasso di disoccupazione a ottobre è sceso al 6,9% dal 7,9% del mese precedente, facendo meglio del previsto (consensus pari a un tasso al 7,7%) e attestandosi al livello più basso da marzo, prima che l'emergenza sanitaria facesse scattare il lockdown. Dall'altra però, la prima economia al mondo ha creato meno posti di lavoro rispetto a settembre, confermando il trend di rallentamento della ripresa negli Stati Uniti con la fine delle misure di stimolo e la nuova ondata di coronavirus. Sono infatti stati creati 638mila di posti di lavoro a ottobre rispetto ai +672mila posti di settembre (dato rivisto dal precedente +661mila unità). Il dato, seppur migliore delle aspettative (il consensus indicava un dato pari a +600mila), è il più basso dall'inizio della ripresa a maggio. Guardando ai salari, infine, la retribuzione oraria media è aumentata della metà del previsto, di un +0,1% rispetto al mese prima.