Italia Markets open in 7 hrs 34 mins

Mercato immobiliare italiano e benefici acquisto prima casa

studiocommercialista.com
 

Dopo 10 anni per la prima volta i prezzi delle case sono in crescita in Italia. A dirlo è uno studio di Nomisma che indica Milano e Bologna tra le città più attive. Dall’analisi del 3° Osservatorio Immobiliare 2019 realizzato da Nomisma emerge un quadro di “ricomposizione del mercato, con una componente di investimento, di liquidità, che ha compensato la riduzione della domanda primaria di fruitori diretti”.

Il mercato immobiliare italiano è trainato da tassi di interesse eccezionalmente bassi, che favoriscono l’indebitamento delle famiglie e quindi i nuovi acquisti di abitazioni, ma contemporaneamente viene frenato da una debolezza del contesto economico superiore alle attese. La risultante è una riduzione delle transazioni sostenute da mutuo, che passano dal 58,2% del 2018 al 51,8% del 2019 pur in presenza di un aumento delle compravendite.

In questo contesto è interessante ricordare tutti i benefici fiscali riservati a chi acquista la PRIMA CASA.

Quando si compra un immobile è possibile pagare le tasse (l’Imposta di Registro o l’IVA) in misura ridotta.

Nel caso di acquisto di un immobile CON i requisiti “prima casa” è necessario pagare:

  • Imposta di Registro al 2 % se il venditore è un privato o un’impresa che NON applica l’IVA (oltre ad Euro 100,00 per ulteriori imposte fisse);
  • IVA al 4 % se il venditore è un impresa che applica l’IVA (oltre ad Euro 600,00 per ulteriori imposte fisse).

Quando si ha diritto ai benefici prima casa?

Le agevolazioni prima casa ti spettano in presenza di requisiti che riguardano:

  • La categoria catastale dell’immobile;
  • L’ubicazione dell’immobile (dove è situato);
  • La proprietà di un altro immobile.

di www.studiocommercialista.com

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online