Italia markets open in 7 hours 52 minutes
  • Dow Jones

    30.303,17
    -633,83 (-2,05%)
     
  • Nasdaq

    13.270,60
    -355,47 (-2,61%)
     
  • Nikkei 225

    28.635,21
    +89,01 (+0,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2104
    -0,0007 (-0,06%)
     
  • BTC-EUR

    25.151,53
    -2.120,78 (-7,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    615,55
    -24,37 (-3,81%)
     
  • HANG SENG

    29.297,53
    -93,77 (-0,32%)
     
  • S&P 500

    3.750,77
    -98,85 (-2,57%)
     

Merkel: "Sarà un inverno duro, è il momento di fermarsi e piangere"

Primo Piano
·3 minuto per la lettura
(AP Photo/Markus Schreiber, pool)
(AP Photo/Markus Schreiber, pool)

“La pandemia di coronavirus è stata ed è una sfida politica, sociale, economica. È una crisi storica che ha imposto tanto a tutti, troppo ad alcuni. So che vi ha richiesto un’incredibile fiducia e pazienza e continuerà a richiedervi di impegnarvi in questa storica dimostrazione di forza. Per questo vi ringrazio dal profondo del cuore. Alla fine di questo anno senza fiato, è anche il momento di fermarsi un momento e piangere. Come società non dobbiamo dimenticare quanti hanno perso una persona cara senza poterle essere vicini nelle ultime ore”.

È iniziato così il discorso di fine anno di Angela Merkel ai tedeschi, in una Germania che mai prima d’ora si è trovata tanto in difficoltà a causa dell’epidemia di coronavirus. Stando ai dati diffusi il 31 dicembre dal Robert Koch Institute, infatti, in 24 ore i morti sono stati 964, dopo gli oltre 1.100 del giorno precedente, per complessivi 33.071 decessi. Il governo tedesco, d’intesa con i Laender, intende estendere il lockdown oltre il termine inizialmente fissato per il 10 gennaio, mantenendo le restrizioni per ulteriori due o tre settimane. La decisione finale sarà annunciata il 5 gennaio.

VIDEO - Chi è Angela Merkel

“Tra nove mesi ci sono le elezioni federali per le quali non mi ricandido - ha continuato la cancelliera - perciò questa è probabilmente l’ultima volta in cui io mi posso rivolgere a voi in un discorso di fine anno come cancelliera federale”. Il suo mandato terminerà con le prossime elezioni federali, il 26 settembre 2021.

“Questi giorni, queste settimane, sono tempi difficili per il nostro Paese. E rimarrà così per un bel po’. Come superare questa pandemia dipenderà da tutti noi. L’inverno è, e sarà, duro”, ha fatto presente.

E ancora: “Da qualche giorno, la speranza ha dei volti: quelli dei primi vaccinati, delle persone più anziane e dei loro infermieri, del personale medico nelle unità di terapia intensiva - non solo qui, ma in tutti i Paesi europei e in molti. Ogni giorno sono di più, gradualmente verranno aggiunti altri gruppi di età e professionali, poi tutti quelli che lo desiderano. Mi vaccinerò anche io, quando sarà il mio turno. Anche gli scienziati mi danno speranza, in tutto il mondo, ma soprattutto qui in Germania. Qui è stato sviluppato il primo test del coronavirus affidabile e ora anche il primo vaccino approvato in Europa e in molti Paesi del mondo”.

VIDEO - Germania, primo vaccino con un giorno di anticipo a una 101enne

Merkel ha concluso ringraziando i tedeschi per la collaborazione dimostrata in questi mesi: “Tantissime persone hanno contribuito a rendere possibile la nostra vita nonostante la pandemia: nei supermercati e nel trasporto merci, negli uffici postali, su autobus e treni, in stazioni di polizia, scuole e asili nido, in chiese, nelle redazioni. Sono sempre grata alla disciplina con cui la maggior parte delle persone indossa le proprie mascherine e cerca di mantenere le distanze. Per me, esprime ciò che rende possibile la vita in una società filantropica: la considerazione per gli altri, la consapevolezza dello spirito di comunità. Finora questo atteggiamento di milioni di concittadini ci ha risparmiato molto durante la pandemia. Sarà necessario anche nel prossimo anno”.

VIDEO - Giro del mondo nel capodanno dei divieti