Italia Markets closed

Mes, Centeno: Non vediamo il bisogno di riaprire la discussione

Loc

Bruxelles, 4 dic. (askanews) - Il presidente dell'Eurogruppo, Mario Centeno, ha detto oggi a Bruxelles di "non vedere il bisogno" di una riapertura della discussione sulla riforma del Mes, il Trattato sul Fondo salva-Stati divenuto profondamente controverso nel dibattito politico italiano, e ha ribadito che un "accordo politico" sul testo è stato già raggiunto a giugno fra gli Stati membri, anche se la firma formale alle modifiche del Trattato avverrà all'inizio dell'anno prossimo. "Sul Trattato Mes abbiamo lavorato molto in questi anni, e preso una decisione a giugno. Da allora è continuato il lavoro tecnico, e oggi faremo il punto, con la prospettiva di firmare le modifiche al Trattato all'inizio dell'anno prossimo", ha detto Centeno, parlando alla stampa al suo arrivo alla riunione dell'Eurogruppo, e precisando subito dopo: "L'anno prossimo, non in questo Consiglio".

A un giornalista che chiedeva della possibilità di riaprire la discussione su alcuni punti della riforma del Mes, il presidente dell'Eurogruppo ha risposto: "Non vediamo la necessità che questo accada. Stiamo discutendo di dettagli tecnici, l'accordo politico è stato raggiunto. Pensiamo che sia piuttosto importante - ha aggiunto Centeno - che ci sia dibattito politico in tutti gli Stati membri, e certamente fra i ministri delle Finanze oggi. Ma - ha ripetuto -non vediamo alcun margine perché questo (la riapertura del testo della riforma, ndr) accada". Rispondendo a un'altra domanda sulla possibilità di un ulteriore ritardo nella riforma, il presidente dell'Eurogruppo ha affermato: "Non penso che sarà l'interpretazione della riunione di oggi, non voglio pregiudicare le decisioni che saranno prese, ma non lo vedo come un esito possibile o atteso. Come sempre dobbiamo procedere tutti insieme in questo processo e continueremo a farlo", ha concluso Centeno.