Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.636,26
    +89,76 (+0,37%)
     
  • Dow Jones

    33.212,96
    +575,77 (+1,76%)
     
  • Nasdaq

    12.131,13
    +390,48 (+3,33%)
     
  • Nikkei 225

    26.781,68
    +176,84 (+0,66%)
     
  • Petrolio

    115,07
    +0,98 (+0,86%)
     
  • BTC-EUR

    26.919,17
    +219,44 (+0,82%)
     
  • CMC Crypto 200

    625,79
    -3,71 (-0,59%)
     
  • Oro

    1.857,30
    +3,40 (+0,18%)
     
  • EUR/USD

    1,0739
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • S&P 500

    4.158,24
    +100,40 (+2,47%)
     
  • HANG SENG

    20.697,36
    +581,16 (+2,89%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.808,86
    +68,55 (+1,83%)
     
  • EUR/GBP

    0,8497
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0271
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • EUR/CAD

    1,3655
    -0,0046 (-0,33%)
     

Meta verso trim1 deludente, inserzionisti si allontanano da Facebook

l logo di Meta e Facebook su una tastiera

(Reuters) - Meta Platforms, controllante di Facebook, dovrebbe comunicare oggi la più lenta crescita trimestrale delle entrate pubblicitarie in un decennio, con le imprese che hanno ridotto le loro spese pubblicitarie per l'aumento dell'inflazione e la guerra in Ucraina.

I budget per il marketing e la pubblicità a livello globale saranno ulteriormente messi a dura prova se la crisi ucraina proseguirà nei prossimi mesi, con alcuni analisti che prevedono che Meta presenterà anche attese sottotono per il trimestre in corso.

Nel primo trimestre, i ricavi pubblicitari di Meta dovrebbero essere cresciuti dell'8,7%, in base ai dati di Refinitiv, ai ritmi più lenti dal 2012 e dal debutto in borsa della società.

Gli analisti di Wall Street hanno anche detto che Facebook potrebbe perdere la sua presa sul mercato pubblicitario globale anche se la pubblicità digitale supera i metodi tradizionali.

"Le previsioni di Meta per un rallentamento potrebbero essere viste come una contrazione della potenza del marchio Facebook", ha detto Sophie Lund-Yates, analista di Hargreaves Lansdown.

Meta ha perso quasi metà del valore di mercato del gruppo dal 2 febbraio, quando ha comunicato per la prima volta una flessione degli utenti attivi giornalieri su Facebook, in aggiunta a previsioni cupe per il primo trimestre.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Francesca Piscioneri)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli