Italia Markets closed

Metalli Preziosi, Analisi Fondamentale Giornaliera – Il dollaro ancora forte rallenta la ripresa

Armando Madeo

Oro ed Argento debolmente negativi quest’oggi al COMEX; a metà sessione europea entrambi i metalli preziosi perdono lo 0,2 %, in attesa dell’apertura di Wall Street. Diverso invece il discorso per il Platino che perde oltre un punto e mezzo percentuale, sull’onda di prese di profitto dopo che questo ha sovraperformato nei giorni scorsi rispetto all’Oro ed all’Argento.

I prezzi hanno subito una battuta d’arresto nella giornata di oggi, dopo il netto recupero di ieri, a causa di un dollaro USA più forte, delle continue preoccupazioni sulla guerra commerciale fra USA-Cina ed a causa dell’incertezza politica britannica dovuta alla Brexit.

Il lieve sostegno ai prezzi di ieri era derivato da una certa ricerca nel mercato di contanti e dalla copertura di alcuni operatori nel breve sui futures di oro, argento e platino. Ma oggi, dopo la dimostrazione di forza dell’azionario americano, che è sembrato essere ancora in grande spolvero, le ricoperture sui metalli preziosi ed in special modo sul platino non hanno avuto ragion d’essere e si è passati ad una sostanziale presa di profitto.

Fallisce la Brexit?

Hanno fornito qualche supporto  all’Oro alcune questioni geopolitiche come l’uscita confusa della Gran Bretagna dall’Unione Europea e le affermazioni del Presidente degli Stati Uniti Trump, il quale ha affermato che la Cina sta ostacolando il progresso della Corea del Nord sulla denuclearizzazione“, ha detto Sharma.

Nowotny ha inoltre dichiarato che “L’uscita sgangherata della Gran Bretagna dall’Unione Europea potrebbe danneggiare la crescita economica nell’eurozona“.  Le dimissioni di due importanti ministri euro-scettici solleva parecchi dubbi sulla possibilità di avere una “Hard Brexit” così come avrebbe voluto l’unione Europea per non danneggiare ulteriormente le parti.

Articoli Suggeriti 

COT

Nel frattempo, secondo i dati della Commodity futures trading commission, gli hedge fund e i money manager hanno aumentato le loro posizioni nette long sull’oro quotato al COMEX di 105 contratti a 4.291 contratti
nella settimana fino al 3 luglio. Le partecipazioni di SPDR Gold Trust, il più grande fondo mondiale che scambia oro in borsa, è sceso dello 0,18% a 800,77
tonnellate Lunedì, il minimo da agosto 2017.

Previsioni

Tecnicamente per quanto riguarda l’oro, gli orsi hanno ancora il vantaggio tecnico a breve termine. Una tendenza al ribasso di tre mesi è ben visibile sul grafico a barre giornaliero. L’obiettivo prossimo al rialzo dei prezzi a breve termine dei tori dell’oro è quello di ottenere una stretta sopra la solida resistenza tecnica a $ 1,275.00. Il prossimo obiettivo di break-out dei prezzi al ribasso degli orsi sta spingendo i prezzi sotto il solido supporto tecnico a $ 1.230,00. La prima resistenza è vista al massimo di oggi di $ 1,266,90 e poi a $ 1,270,00. Il primo supporto è visto al minimo di oggi di $ 1,255,70 e poi a $ 1,250,00.

{alt}

Gli orsi dell’argento hanno ancora il vantaggio tecnico nel breve termine, come per l’oro. Il prossimo obiettivo di breakout dei prezzi al rialzo dei tori è la chiusura dei prezzi al di sopra della solida resistenza tecnica a $ 16,50 l’oncia. Il prossimo obiettivo di ribasso dei prezzi al ribasso per gli orsi è la chiusura dei prezzi al di sotto del solido supporto a $ 15,55. La prima resistenza è vista al massimo di oggi di $ 16,25 e poi a $ 16,40. Il prossimo supporto è visto a $ 16,00 e poi al minimo della settimana scorsa di $ 15,80 e poi a $ 15,75.