Italia Markets closed

De Micheli: su gallerie non c'è rischio, ma adeguamento a norme

Asa

Segrate(Mi), 10 gen. (askanews) - "Aspi ha chiesto al Consiglio superiore dei lavori pubblici degli standard oggettivi per poter concludere gli interventi su queste gallerie e per la loro messa in sicurezza. Anche rispetto all'infrazione europea che l'Italia ha avuto di recente. Non c'è un rischio, ma una attività di adeguamento ad alcune norme obbligatorie, è una attività comunque in ritardo ma che garantisce la sicurezza dentro le gallerie". Lo ha detto il minstro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, a chi le ha chiesto come intenda il governo intervenire sulla messa in sicurezza di gallerie e viadotti.

"In alcuni casi non essendo possibili interventi strutturali insieme alla Ue l'Italia ha concordato negli anni passato le cosiddette opere compensative" ha aggiunto.

"Sui viadotti abbiamo stanziato tutte le risorse dello scorso anno che sono arrivate tutte ai soggetti che possono spenderli. Abbiamo chiuso il decreto che finanzia i viadotti per le province per 250 milioni, abbiamo chiuso il piano di manutenzione dei viadotti di Anas alla fine dell'anno scorso che più che raddoppia gli interventi sui viadotti. Il consiglio superiore dei lavori pubblici nei prossimi giorni emanerà le linee guida ufficiali per la sicurezza sui viadotti" ha proseguito De Micheli a margine di una visita al cantiere della M4 a Linate.