Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.612,04
    +116,97 (+0,48%)
     
  • Dow Jones

    34.777,76
    +229,23 (+0,66%)
     
  • Nasdaq

    13.752,24
    +119,39 (+0,88%)
     
  • Nikkei 225

    29.357,82
    +26,45 (+0,09%)
     
  • Petrolio

    64,82
    +0,11 (+0,17%)
     
  • BTC-EUR

    47.702,79
    +1.630,53 (+3,54%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,07
    +44,28 (+3,08%)
     
  • Oro

    1.832,00
    +16,30 (+0,90%)
     
  • EUR/USD

    1,2168
    +0,0100 (+0,83%)
     
  • S&P 500

    4.232,60
    +30,98 (+0,74%)
     
  • HANG SENG

    28.610,65
    -26,81 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.034,25
    +34,81 (+0,87%)
     
  • EUR/GBP

    0,8694
    +0,0012 (+0,13%)
     
  • EUR/CHF

    1,0948
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4751
    +0,0088 (+0,60%)
     

Microsoft: nel I trimestre la crescita del fatturato è la più alta dal 2018. Merito del segmento Azure cloud

Laura Naka Antonelli
·1 minuto per la lettura

Nel primo trimestre dell'anno - suo terzo trimestre fiscale -, Microsoft ha riportato la più grande crescita del fatturato dal 2018, pari a +19% su base annua, beneficiando delle vendite di PC e della solidità della sua divisione Azure cloud. Il giro d'affari si è attestato a $41,71 miliardi, meglio dei $41,03 miliardi attesi dal consensus. La divisione che più di tutte ha contribuito alla crescita del fatturato e degli utili, è stata l'Intelligent Cloud che, nel trimestre, ha visto balzare il fatturato del 23% su base annua, a $15,12 miliardi. Da segnalare che il segmento Intelligent Cloud comprende i servizi Azure, Windows Server, SQL Server, Visual Studio, GitHub e Enterprise Services. In particolare, Azure - che compete con il leader di mercato Amazon Web Services - ha assistito a una crescita del fatturato pari a +50%, più veloce del +46% stimato dagli analisti. Su base trimestrale, la crescita è stata però piatta. L'utile per azione di Microsoft è stato pari a $1,95, su base adjusted, rispetto agli $1,78 attesi dal consensus. Guardando al quarto trimestre fiscale, il colosso ha annunciato di prevedere un fatturato compreso tra $43,6 e $44,5 miliardi: in corrispondenza della metà del range, il valore rappresenta una crescita del 16%, migliore rispetto a quella rappresentata dai $42,98 miliardi attesi dal consensus. Il titolo Microsoft è tuttavia sceso nelle contrattazioni dell'afterhours del 2,6% circa, scontando probabilmente il calo del margine operativo, sceso nel trimestre al 40,9%, rispetto al precedente 41,6%. In particolare, il margine operativo del segmento Intelligent Cloud che include Azure è sceso al 42.5% dal precedente 44,5%.