Italia Markets open in 26 mins

Migranti, Van Der Leyen: nuove norme su asilo, confini siano forti

Cos

Roma, 27 dic. (askanews) - "L'Italia negli ultimi anni ha fatto un lavoro straordinario e ora dobbiamo essere più solidali. Dobbiamo uscire dallo stallo con un approccio comprensivo basato su misure su cui già c'è consenso tra governi e altre rinnovate per trovare un accordo. Porteremo nuove idee sul trattato di Dublino e sull'asilo". Così la nuova presidente della commissione europea, Ursula Von der Leyen, in un'intervista su 'La Repubblica'.

"Servono confini esterni forti, un approccio comune sull'asilo all'interno del Continente e forti investimenti esterni nei paesi di origine dei migranti. Tutti i governi europei dovranno contribuire per avere una vera condivisione degli oneri. Inoltre dovremo lavorare a vie legali per chi vuol venire a lavorare in Europa".

Come contribuirete alla politica dei rimpatri? "Daremo sempre protezione a chi ne ha bisogno, chi invece non ne ha diritto dovrà tornare a casa propria. Investire insieme a governi e Unione africana nei paesi di origine per dare prospettive e lavoro ai giovani significa anche investire nella buona governance. In altre parole: le autorità locali che ricevono i nostri finanziamenti sono responsabili e si dovranno prendere cura dei loro cittadini che verranno rimpatriati", conclude.