Italia markets open in 2 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    33.745,40
    -55,20 (-0,16%)
     
  • Nasdaq

    13.850,00
    -50,20 (-0,36%)
     
  • Nikkei 225

    29.857,97
    +319,24 (+1,08%)
     
  • EUR/USD

    1,1895
    -0,0023 (-0,19%)
     
  • BTC-EUR

    50.936,64
    +297,46 (+0,59%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.295,84
    +1,26 (+0,10%)
     
  • HANG SENG

    28.741,08
    +287,80 (+1,01%)
     
  • S&P 500

    4.127,99
    -0,81 (-0,02%)
     

Milan, Maldini: 'Romagnoli non è contento, valutiamo il riscatto di Tomori. Su Ibra, Donnarumma e Calhanoglu...'

·2 minuto per la lettura

A tutto campo. Paolo Maldini ha parlato a Sky Sport prima della partita con la Roma: "Quando il Milan chiama, chiama. Anche se non vinciamo la Champions da 14 anni il Milan resta un club storico. Quando chiama il Milan fa effetto su tanti giocatori. Tomori? E' un giocatore che ha caratteristiche particolari, di velocità, di intensità, era un possibile rinforzo. Romagnoli ovviamente non è contento, è normale. Se il Milan ha 17 punti in più dell'anno scorso lo deve ai giocatori che hanno giocato tutte le partite fino a oggi, compreso Alessio".

IBRAHIMOVIC - "Tutti quelli che hanno Ibra si aspettano sempre una grande partita, indipendentemente da Sanremo. Non credo si faccia influenzare da una settimana senza dubbio particolare, non lo nascondiamo. E' un grande professionista. L'anno scorso abbiamo tardato il suo prolungamento, quando abbiamo rinnovato ci aveva detto che aveva un impegno, non gli abbiamo chiesto che tipo e poi abbiamo scoperto che era Sanremo. Ma sappiamo con chi abbiamo a che fare".

PAROLE - "Questa settimana ho pensato di parlare alla squadra, ma poi mi sono chiesto "cosa posso chiedere di più a questa squadra"? Per diventare grandi ci vuole tempo, la crescita rispetto all'anno scorso è stata esponenziale, ma ci vuole tempo, non siamo il Bayern, non siamo il City. C'è poco di più da chiedere a questi ragazzi. L'energia è cambiata, è fisiologico, hanno tirato la carretta per 13 mesi. Al di là di qualche colloquio personale non c'è stato nessun discorso".

TOMORI E GLI ALTRI - "Riscatto Tomori? C'è un diritto di riscatto molto alto, faremo le nostre valutazioni da qui alla fine della stagione. La situazione chiara. Con i giocatori in scadenza, Ibra, Donnarumma e Calhanoglu abbiamo colloqui settimanali, in questo momento non ci sono grandi novità".