Italia markets close in 7 hours 53 minutes
  • FTSE MIB

    25.421,54
    +69,94 (+0,28%)
     
  • Dow Jones

    34.838,16
    -97,31 (-0,28%)
     
  • Nasdaq

    14.681,07
    +8,39 (+0,06%)
     
  • Nikkei 225

    27.641,83
    -139,19 (-0,50%)
     
  • Petrolio

    71,08
    -0,18 (-0,25%)
     
  • BTC-EUR

    32.510,34
    -1.533,25 (-4,50%)
     
  • CMC Crypto 200

    938,28
    -22,61 (-2,35%)
     
  • Oro

    1.814,10
    -8,10 (-0,44%)
     
  • EUR/USD

    1,1885
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • S&P 500

    4.387,16
    -8,10 (-0,18%)
     
  • HANG SENG

    26.158,38
    -77,42 (-0,30%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.114,60
    -2,02 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8537
    -0,0014 (-0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0750
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4852
    +0,0010 (+0,07%)
     

Milano chiude debole

·2 minuto per la lettura

Chiusura all’insegna della debolezza per Piazza Affari nel giorno dell’avvio della stagione delle trimestrali e dell’aggiornamento relativo l’inflazione statunitense. Nel caso della “earning season”, il la è stato dato, come d’abitudine, da due big del comparto finanziario come JPMorgan e Goldman Sachs.

La prima ha chiuso il secondo trimestre con un balzo dell’utile netto del 155% a 11,9 miliardi di dollari e ricavi che hanno segnato un +7% mentre la seconda ha visto il primo dato passare da 197 milioni a 5,35 miliardi ed il secondo salire di quasi il 16% a 15,39 miliardi.

Dal fronte CPI (Consumer Price Index), oggi il Bureau of Labor Statistics ha annunciato che i prezzi al consumo USA nel mese di giugno hanno evidenziato un +0,9% mensile ed un +5,4% annuo. Entrambi i dati sono risultati maggiori rispetto alle stime (+0,5% e +4,9%) ed anche l’indice “core”, quello calcolato al netto delle componenti più volatili, con un +0,9% mensile è risultato maggiore del consenso di ben mezzo punto percentuale.

La debolezza del Ftse Mib, che si è fermato a 25.156,65 punti (-0,5%), è riconducibile prima di tutto al comparto bancario: BPER Banca ha segnato un -3,41%, UniCredit un -1,7% e Intesa Sanpaolo un -1,54%. Meno 0,93% per Banca Monte dei Paschi di Siena dopo che l’Ad Bastianini ha parlato di uno shortfall di capitale inferiore alle più recenti previsioni. In rosso anche FinecoBank (-2,26%) e Banca Generali (-0,53%).

Tra le performance migliori troviamo A2A e Terna (+1,28% e +0,74% rispettivamente), Moncler (+0,84%) e Campari (+0,22%). Quest’ultima ha annunciato di aver creato una joint venture paritaria con Moët Hennessy con l’obiettivo di investire in società di e-commerce Wine&Spirit.

“Campari Group -riporta la nota della società- conferirà alla JV la propria partecipazione in Tannico. Tannico è focalizzato nella vendita online a nome proprio di vini e spirit premium, con una quota di circa il 30% di questo segmento. Tannico possiede anche una quota di maggioranza in Ventealapropriete.com, un'importante piattaforma di e-commerce per la vendita di vini e liquori premium in Francia”.

Nel giorno dell’asta di Btp, lo spread tra i decennali ed i Bund è sceso dell’1% a 106 punti base. Questa mattina il Tesoro ha collocato Btp con scadenze al 2024, al 2028 ed al 2037 per 9 miliardi di euro: il primo ha registrato un rendimento in aumento di 2 punti base al -0,19%, nel caso del secondo è emersa una contrazione di 8pb allo 0,38% mentre per il Btp scadenza a 15 anni lo «yield» è sceso di 7 centesimi all’1,19%. (in collaborazione con money.it).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli