Italia markets close in 40 minutes
  • FTSE MIB

    26.878,86
    +72,67 (+0,27%)
     
  • Dow Jones

    35.677,47
    +186,78 (+0,53%)
     
  • Nasdaq

    15.399,82
    +163,98 (+1,08%)
     
  • Nikkei 225

    28.820,09
    -278,15 (-0,96%)
     
  • Petrolio

    82,29
    -0,37 (-0,45%)
     
  • BTC-EUR

    52.717,43
    +1.531,20 (+2,99%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.480,61
    +61,23 (+4,31%)
     
  • Oro

    1.794,80
    -4,00 (-0,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1680
    +0,0073 (+0,63%)
     
  • S&P 500

    4.589,08
    +37,40 (+0,82%)
     
  • HANG SENG

    25.555,73
    -73,01 (-0,28%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.226,34
    +5,46 (+0,13%)
     
  • EUR/GBP

    0,8461
    +0,0020 (+0,23%)
     
  • EUR/CHF

    1,0667
    +0,0019 (+0,17%)
     
  • EUR/CAD

    1,4399
    +0,0059 (+0,41%)
     

Milano Wine Week: 250mila presenze, record di eventi

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 11 ott. (askanews) - "Milano è la capitale e il futuro del mondo del vino", così Federico Gordini, presidente e ideatore della Milano Wine Week, fa il bilancio della quarta edizione appena conclusasi. Un bilancio positivo in termini qualitativi e quantitativi: record di eventi in presenza e a distanza, respiro sempre più internazionale con centinaia di masterclass in 11 città e 7 paesi strategici per il mercato enologico (USA, Canada, UK, Russia, Cina, Giappone, Hong Kong), più di 15mila scaricamenti della app W, quasi 250mila le persone coinvolte in 9 giorni di manifestazione.

"È per noi senza dubbio un'edizione storica. Abbiamo confermato quello che hanno compreso tutti: Milano è il luogo dove costruire il futuro della comunicazione del vino. Milano è l'unica piazza italiana dove è possibile dare vita a una manifestazione in grado di coinvolgere tutti gli attori della filiera e il pubblico consumatore. Il sold-out della quasi totalità degli eventi aperti al pubblico, abbinato a un importante incremento delle presenze degli operatori alle attività business ne è la testimonianza".

In questi nove giorni - dal 2 al 10 ottobre - consorzi, aziende, operatori del settore si sono dati appuntamento nel capoluogo lombardo per confrontarsi sulle tematiche legate al mondo enoico, per creare sinergie, per parlare al consumatore finale in maniera immediata e contemporanea attraverso iniziative innovative.

"L'obiettivo principale del 2022 - annuncia - è quello di rafforzare il ruolo strategico di Milano in questa manifestazione, grazie ad un incoming che permetta a centinaia di buyer, operatori del settore e giornalisti di venire a Milano per vivere, durante il loro soggiorno, esperienze significative e raggiungere anche i tanti territori rappresentativi del mondo del vino a meno di due ore di distanza".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli