Italia markets close in 6 hours 58 minutes
  • FTSE MIB

    25.387,57
    +339,31 (+1,35%)
     
  • Dow Jones

    33.970,47
    -614,41 (-1,78%)
     
  • Nasdaq

    14.713,90
    -330,06 (-2,19%)
     
  • Nikkei 225

    29.839,71
    -660,34 (-2,17%)
     
  • Petrolio

    71,46
    +1,17 (+1,66%)
     
  • BTC-EUR

    36.768,91
    -1.865,02 (-4,83%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.082,08
    -52,30 (-4,61%)
     
  • Oro

    1.761,90
    -1,90 (-0,11%)
     
  • EUR/USD

    1,1732
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.357,73
    -75,26 (-1,70%)
     
  • HANG SENG

    24.221,54
    +122,40 (+0,51%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.098,46
    +54,83 (+1,36%)
     
  • EUR/GBP

    0,8571
    -0,0012 (-0,14%)
     
  • EUR/CHF

    1,0868
    -0,0011 (-0,10%)
     
  • EUR/CAD

    1,4965
    -0,0061 (-0,41%)
     

Millie Bobby Brown: la star di Tik Tok chiede scusa

·1 minuto per la lettura

Dopo le polemiche il Tiktoker Hunter Echo ha pubblicamente chiesto scusa a Millie Bobby Brown.

Il giovane si è lasciato andare a commenti spinti sull’attrice, assicurando di aver trascorso una notte di sesso quando la Brown aveva 16 anni.

Dichiarazioni subito smentite dall’entourage dell’attrice: «Queste osservazioni sui social media non sono solo disoneste, ma sono anche irresponsabili, offensive e piene di odio. Invece di impegnarci in un discorso pubblico con lui attraverso la stampa o sui social media, stiamo agendo per assicurarci che la smetta una volta per tutte».

Echo ha prontamente fatto un passo indietro. Il Tiktoker ha rivelato di aver bevuto troppo nel video in cui parla di Millie Bobby Brown. E sotto l’effetto dell’alcol si è lasciato andare a commenti sessuali inappropriati.

Il ventenne ha però ribadito che con la star di Netflix c’era intimità e che addirittura i genitori di lei erano a conoscenza di questa relazione durata circa otto mesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli