Italia Markets closed

Ministero Lavoro: 41,4% famiglie beneficiarie Rdc ha figli minori

Mlp
·1 minuto per la lettura

Roma, 9 nov. (askanews) - Il 41,4% delle famiglie beneficiarie Rdc (409.518) include componenti minorenni. Il 10% ha bambini sotto i 3 anni (105.298). Al 30 giugno 2020 risultavano circa 1.430.000 i nuclei che hanno beneficato della misura dal suo avvio (oltre 3.470.000 individui). E' quanto emerge dal Rapporto annuale 2020, riferito all'andamento della misura nel suo primo anno di applicazione (2019). Il report è stato curato dalla Direzione generale per la lotta alla povertà e per la programmazione sociale del ministero del lavoro e delle politiche sociali. I nuclei in cui sono presenti persone con disabilità rappresentano l'8,9% (87.859) dei nuclei beneficiari Rdc. Si tratta prevalentemente di nuclei monocomponente (66,4% del totale) o composte da 2 o più adulti, dove con l'età dei membri e la presenza di over 64 cresce anche il rischio di disabilità e non autosufficienza. Un terzo dei nuclei Rdc indirizzati ai Servizi sociali territoriali o ai CpI è composto da nuclei monocomponente (pari a 273.193 individui). I mono-componente sono tra i gruppi con l'età media più elevata e la situazione reddituale/patrimoniale più fragile. La maggioranza degli individui beneficiari monocomponente ha Isee pari a 0. I mono-componente sono in maggioranza uomini e solo un terzo ha meno di 45 anni. Quasi il 40% ha tra i 55 e i 64 anni. Appena un decimo dei mono-componente lavorava come dipendente subordinato o parasubordinato al momento della suddivisione delle platee, e la maggior parte di questi lavora da meno di un anno.