Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    110,35
    +0,46 (+0,42%)
     
  • BTC-EUR

    27.818,36
    -186,43 (-0,67%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8442
    -0,0039 (-0,46%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Mipel, dal 18 al 20 settembre il più importante evento internazionale di pelletteria e accessorio

(Adnkronos) - Mancano ancora diversi mesi, ma Mipel guarda già a settembre per la nuova edizione della prestigiosa manifestazione organizzata con il sostegno del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione (Maeci), di Agenzia Ice e con il patrocinio del Comune di Milano, che si svolgerà a Fiera Milano Rho, dal 18 al 20 settembre 2022. Dopo il successo della passata edizione e nonostante il delicatissimo quadro internazionale, Mipel è pronta a scaldare i motori condensando in 3 giorni i suoi appuntamenti: una riorganizzazione della fiera e un ripensamento per andare ancora più incontro alle esigenze del 'new normal' dettate da buyer e aziende associate. Il tutto, verso un ulteriore efficientamento in termini di tempistiche, spese e produttività.

Del resto, all’interno di uno scenario ancora complesso, Mipel resta un punto fermo per gli addetti ai lavori. Lo ha dimostrato il grande successo della scorsa edizione di Mipel e delle altre manifestazioni dedicate alla moda e all’accessorio (Micam, The One Milano e Homi) su cinque giorni di esposizione: 29.468 presenze equamente ripartite tra Italia ed estero, un’offerta espositiva di oltre 1.400 brand e un nutrito programma di eventi che ha toccato temi sempre più attuali come digitalizzazione, metaverso e i nuovi modi di fare retail e sistema.

“Nonostante la guerra scoppiata pochi giorni prima che ha portato all’assenza di molti operatori confinanti e le importanti ripercussioni post-Covid, siamo rimasti davvero entusiasti dell’ultima edizione Mipel 121”, commenta Franco Gabbrielli, presidente di Assopellettieri, l’associazione di categoria che in Confindustria rappresenta le imprese della pelletteria e organizzatrice di Mipel, e continua: “Per settembre ci aspettiamo il ritorno del traffico dal Far-East e un’importante inversione di tendenza nell’ottica del graduale ritorno alla normalità. La riduzione della manifestazione a 3 giorni è frutto di un’attenta riflessione e analisi in cui, insieme ai colleghi di Micam e TheOne, abbiamo cercato di interpretare al meglio i segnali intorni a noi. Ottimizzare gli ingressi, lasciare più spazio agli imprenditori, lavorare in modo smart e concentrato così da poter offrire ancora più occasioni di networking: questi i nostri obiettivi sempre nell’ottica di fare sistema e dare voce alle eccellenze del made in Italy”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli