Italia markets open in 5 hours 55 minutes
  • Dow Jones

    34.021,45
    +433,79 (+1,29%)
     
  • Nasdaq

    13.124,99
    +93,31 (+0,72%)
     
  • Nikkei 225

    27.810,82
    +362,81 (+1,32%)
     
  • EUR/USD

    1,2079
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    41.439,98
    -82,78 (-0,20%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.364,30
    -23,60 (-1,70%)
     
  • HANG SENG

    27.718,67
    -512,37 (-1,81%)
     
  • S&P 500

    4.112,50
    +49,46 (+1,22%)
     

Mise: Giorgetti autorizza accordo innovazione con Stmicroelectronics, Fca Italy e Comau

Daniela La Cava
·1 minuto per la lettura

Il ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti, ha firmato il decreto che autorizza l’accordo per l’innovazione con le regioni Lombardia e Sicilia per la realizzazione di un progetto di ricerca e sviluppo nel settore delle produzioni microelettroniche. Lo si apprende in una nota del Mise nella quale si spiega che si tratta di un progetto, denominato “MADEin4”, presentato da Stmicroelectronics, Fca Italy, Comau, Politecnico di Torino e Cnr Istituto per la Microelettronica e Microsistemi. Un progetto che punta a migliorare la produttività manifatturiera, in linea con gli obiettivi previsti dal piano Industria 4.0, attraverso tecniche e strumenti innovativi che consentono di gestire e monitorare i processi aziendali in tempo reale, garantendo precisione e accuratezza nelle fasi di realizzazione del prodotto. Per l’alto impatto tecnologico il progetto è stato selezionato dalla Ue nell’ambito della call ECSEL JU 2018, (Electronics Components and Systems for European Leadership), che rappresenta il pilastro portante della strategia industriale europea nel campo dell’elettronica. La realizzazione di questo progetto di Fabbrica intelligente permetterà a Stmicroelectronics, Fca Italy e Comau di aumentare non solo la competitività, ma anche l’efficienza dei sistemi produttivi nei siti di Catania, Agrate (Monza e Brianza) e Grugliasco (Torino), nonché di garantire l’occupazione dei lavoratori. L’accordo prevede un investimento complessivo di oltre 18,7 milioni di euro, per il quale il Mise mette a disposizione 5,6 milioni di euro di finanziamenti agevolativi mentre circa 4 milioni di euro derivano da finanziamenti europei.