Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.095,00
    +29,95 (+0,12%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,77 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    26.739,03
    +336,19 (+1,27%)
     
  • Petrolio

    112,70
    +0,49 (+0,44%)
     
  • BTC-EUR

    27.726,86
    -770,72 (-2,70%)
     
  • CMC Crypto 200

    650,34
    -23,03 (-3,42%)
     
  • Oro

    1.845,10
    +3,90 (+0,21%)
     
  • EUR/USD

    1,0562
    -0,0026 (-0,24%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.717,24
    +596,56 (+2,96%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.657,03
    +16,48 (+0,45%)
     
  • EUR/GBP

    0,8455
    -0,0026 (-0,30%)
     
  • EUR/CHF

    1,0288
    -0,0006 (-0,06%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0013 (-0,09%)
     

Moda, Giappone e underground anni '80 la capsule collection P/E firmata Giardina

·3 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Un progetto di cinque creazioni ispirate agli esordi della sua carriera stilistica e rivisitate con gli occhi del presente. Quasi un 'rewind' nella scelta e la lavorazione dei tessuti, nonché dei dettagli scultorei tipici della maison che, nella contemporaneità, il couturier riporta in voga con forme, volumi e sperimentazioni estetiche diverse, frutto di studio e ricerca accurati. Le suggestioni avanguardiste del design giapponese, l’eco che risuona dalla cultura underground degli anni ‘80. Sylvio Giardina presenta la nuova capsule collection di cinque abiti per la nuova P/E.

"Se si pensa a quel periodo, si ha solitamente una concezione ben precisa - spiega Giardina - ma in realtà ci sono moltissimi altri elementi del decennio, tipici dei suoi movimenti culturali, ripresi da grandi creativi come la spagnola Sybilla e l’italiano Romeo Gigli. Dal Rock Barock alle correnti artistiche diametralmente opposte rispetto a quelle conservate nella nostra memoria visiva".

Flashback, evanescenti frammenti di immagini scomposte e ricomposte, frange di velluto, tulle stropicciato, e lavorato da artigiani fiorentini seguendo la tecnica 'Fortuny', nella nuova capsule collection firmata Giardina, che si trasformano in nuvole stratificate e plissettate evocando pastose pennellate di un inedito quadro pittorico dall’effetto tridimensionale. Un ombrello e il fumo di una sigaretta appena accesa rapiscono la sua attenzione. La prima figura proviene da una collezione di Sybilla, per la quale la fashion designer realizzò un parapluie dal manico talmente singolare tanto da regalare insolite prospettive ottiche, a tratti distopiche.

Tramite la rielaborazione di quel particolare, Sylvio Giardina ricostruisce l’elemento decorativo della spallina, leitmotiv che ritorna in tre dei look che costituiscono la linea primavera-estate 2022. La seconda, invece, deriva da uno scatto fotografico del britannico Nick Knight per una campagna di Yohji Yamamoto. Il ritratto di una donna che, elegantemente, è intenta a fumare. Un’istantanea che lascia il segno nei ricordi, incantando lo stilista in uno dei suoi pezzi più originali ed iconici. Silhouette asimmetriche, fianchi pronunciati in una dimensione atipica e innovativa che sconvolge le consuete proporzioni e sfida le regole rispettando, tuttavia, la tradizione della sartorialità e della modellistica.

Il corpo femminile ruota su se stesso, mutando ed evolvendo fino a sottolineare la bellezza che si cela dietro l’imperfezione. "Chi acquista un capo sartoriale deve conoscerne i tempi di lavorazione, i minuti e le ore impiegati per confezionarlo - spiega ancora Giardina- Deve sapere che sta comprando una storia da indossare e non un semplice prodotto seriale da riporre nel guardaroba. Sono rimasto affascinato dal titolo del romanzo 'Les enfants qui mentent n’iront pas au Paradis' dello scrittore francese Nicolas Rey. Voglio peccare e sentirmi libero di creare perché, mediante il mio lavoro, spero di lasciare dei segni, passaggi indelebili fra le pagine della moda nonostante le difficoltà dettate dalla pandemia".

"Desidero divertirmi e mettermi in gioco, rischiando il pericolo. Non mi interessa l’essere considerato poco commerciale nell’universo paradisiaco del lusso - aggiunge il designer - Ho fatto dell'alto artigianato la mia personale e visionaria signature, un vero e proprio sofisticato marchio di fabbrica". Sarà possibile 'visitare' la capsule collection di Sylvio Giardina sul sito del brand.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli