Il momento è propizio per investire sull’azionario europeo

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BMW.DE92,12+1,71
HNKF.EX51,540,57
DBK.DE31,890,51
PMI.MI0,690,03

Nelle ultime due sedute i mercati azionari europei hanno performato meglio di quelli americani, riuscendo a riscattarsi dalla persistente debolezza relativa che dura ormai da diversi mesi. In particolare nelle ultime settimane la correzione che ha colpito i listini del Vecchio Continente è stata ben più pesante di quella che ha interessato gli indici a stelle e strisce, i cui valori si mantengono a poca distanza dai recenti massimi di periodo. Secondo alcuni analisti però la situazione attuale offre delle allettanti opportunità in particolare per gli investitori value selettivi. Ne sono convinti Richard Halle e Danile White, co-gestori del fondo M&G European Strategic Value, i quali segnalano che al momento il mercato percepisce l’azionario europeo come un asset class poco allettante, trascurando però il quadro attuale. Diversi sono i fattori a sostegno di questa tesi, a partire dal fatto che le azioni del Vecchio Continente si trovano su livelli interessanti, senza dimenticare che a partire dalla metà degli anni ’80 le aziende europee hanno sensibilmente migliorato la loro profittabilità. Richard Halle fa notare infatti che non è mai stata così grande la differenza tra quello che il mercato sta prezzando e quello che le aziende stanno guadagnando, motivo per cui è il momento giusto ora per comprare titoli azionari nel Vecchio Continente. Gli esperti dichiarano che l’attuale scenario in Europa lasci spazio a tre distinti casi di investimento. Il primo riguarda le società i cui corsi azionari sono stati fortemente colpiti dalla crisi del debito e ora scambiano su livelli senza precedenti. E’ il caso ad esempio di Deutsche Bank (Xetra: 514000 - notizie) e di Allianz, mentre tra i titoli di Piazza Affari si segnala Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) .

, Una seconda opportunità è rappresentata dal fatto che l’Europa viene spesso assimilata ad un unico blocco omogeneo, ma in realtà consistente in un piccolo numero di Paesi con un’economia molto più robusta. Gli investitori pertanto possono sfruttare i prezzi azionari molto convenienti di società che si concentrano sul business domestico, realizzando la maggior parte dei profitti in aree più stabili dell’Europa quali Gemania o Paesi scandinavi. La terza tipologia di investimenti interessanti è rappresentata da aziende globali quali BMW (Xetra: 519000 - notizie) , Heineken (EUREX: HNKF.EX - notizie) o BIC (SNP: ^BICY - notizie) , che sono quotate in europa ma sfruttano la forte crescita al di fuori del Vecchio Continente. Per questo motivo, secondo quanto spiega Daniel White, gli investitori non dovrebbero mettere sullo stesso piano l’economia europea e l’azionario della stessa area. L’esperto spiega che l’attenzione è rivolta all’individuazione di quelle società all’interno del settore che scambiano nel quartile più economico del loro comparto e che hanno il potenziale di riportarsi verso livelli di valutazione più normali che riflettono la realtà sottostante dell’attività nel tempo In generale nel breve termine le attese sono per un mercato ancora volatile, ma in base a quale tipo di scenario prenderà il sopravvento, bulish o bearish, l’idea è che la crisi attuale offra eccellenti opportunità e questa potrebbe essere un’occasione unica per gli investitori value europei.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito