Italia markets close in 3 hours 11 minutes
  • FTSE MIB

    24.782,53
    +172,24 (+0,70%)
     
  • Dow Jones

    34.589,77
    +737,24 (+2,18%)
     
  • Nasdaq

    11.468,00
    +484,22 (+4,41%)
     
  • Nikkei 225

    28.226,08
    +257,09 (+0,92%)
     
  • Petrolio

    81,66
    +1,11 (+1,38%)
     
  • BTC-EUR

    16.391,16
    +166,92 (+1,03%)
     
  • CMC Crypto 200

    406,43
    +5,74 (+1,43%)
     
  • Oro

    1.800,00
    +40,10 (+2,28%)
     
  • EUR/USD

    1,0459
    +0,0051 (+0,49%)
     
  • S&P 500

    4.080,11
    +122,48 (+3,09%)
     
  • HANG SENG

    18.736,44
    +139,21 (+0,75%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.993,85
    +29,13 (+0,73%)
     
  • EUR/GBP

    0,8570
    -0,0054 (-0,63%)
     
  • EUR/CHF

    0,9868
    +0,0031 (+0,32%)
     
  • EUR/CAD

    1,4061
    +0,0095 (+0,68%)
     

Mondo di mezzo, in serata sentenza definitiva su Carminati e Buzzi

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 set. (askanews) - È attesa in serata la sentenza definitiva della Cassazione per Salvatore Buzzi e Massimo Carminati condannati nel processo di Appello bis sul 'Mondo di Mezzo' rispettivamente a 12 anni e 10 mesi e 10 anni. Il sostituto procuratore generale, con la requisitoria, ha chiesto il rigetto dei ricorsi e dunque la conferma delle pene.

I giudici della II sezione penale della Suprema corte sono andati in camera di consiglio. All'esame ci sono nel complesso otto posizioni. Cosa ben diversa dalle operazioni di polizia e carabinieri che nel dicembre 2014 e poi nel giugno successivo portarono all'arresto di oltre 80 persone. Molti degli imputati hanno da tempo risolto la questione processuale concordando la pena e scegliendo i riti alternativi.

Una decina quelli che ad oggi stanno scontando la condanna tramite i servizi sociali. I blitz 'Mafia Capitale' e 'Mondo di Mezzo' scoprirono una serie di interessi illeciti e affari poco chiari che si erano sviluppati all'ombra del Colosseo. Il dato certo è che la Cassazione ha sancito, il 22 ottobre del 2019, che non si doveva più contestare il 416bis, l'accusa di associazione mafiosa.