Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.382,84
    +73,33 (+0,22%)
     
  • Nasdaq

    12.803,57
    -51,24 (-0,40%)
     
  • Nikkei 225

    27.819,33
    -180,63 (-0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0312
    +0,0011 (+0,10%)
     
  • BTC-EUR

    23.479,24
    +261,49 (+1,13%)
     
  • CMC Crypto 200

    572,78
    -1,96 (-0,34%)
     
  • HANG SENG

    20.082,43
    +471,59 (+2,40%)
     
  • S&P 500

    4.214,10
    +3,86 (+0,09%)
     

Mondo Rai/Appuntamenti e novità

(Adnkronos) - Il chiarimento tra Draghi e Conte, dopo il giallo della telefonata con Grillo e il futuro del Movimento 5 Stelle nella maggioranza di Governo; la tensione tra i partiti sullo "Ius Scholae" che ha iniziato il suo iter alla Camera; l’emergenza siccità e le misure straordinarie per razionalizzare le risorse idriche. Questi i temi in scaletta ad Agorà Estate, domani alle 8.00 su Rai 3. Nel programma anche un’intervista al Ministro per le politiche agricole alimentari e forestali, Stefano Patuanelli – M5S. Ospiti di Giorgia Rombolà saranno: Vincenzo Amendola, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega agli Affari Europei, Partito Democratico; Edoardo Rixi, Lega; Stefano Patuanelli, Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali; Chicco Testa, presidente Fise Assoambiente; Valerio Rossi Albertini, fisico CNR; Paola Maugeri, conduttrice e scrittrice; Stefano Vito Bicocchi, attore e comico; Luciano Fontana, direttore della Corriere della Sera; Mariolina Sattanino, giornalista; Francesco Storace, Libero.

Si conclude "Il grande viaggio dei Vichinghi" e del professor Alessandro Barbero: un finale epico, in onda domani alle 22.10 su Rai Storia. Dopo la morte del re Edoardo il Confessore nel 1066 si apre in Inghilterra la lotta per la successione. Il duca di Normandia, Guglielmo, discendente di Rollone, può vantare dei diritti sul trono. L’arazzo di Bayeux è una straordinaria testimonianza delle operazioni militari – la preparazione, il viaggio, la battaglia – attraverso le quali i Normanni di Guglielmo sconfiggono ad Hastings i Sassoni di Aroldo ed assumono il controllo sull’Inghilterra.

Il concerto di debutto del pianista italo-sloveno Alexander Gadjiev con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai all’Auditorium Rai “Arturo Toscanini” di Torino: un appuntamento che Rai Cultura propone domani alle 21.15 su Rai 5. Balzato agli onori delle cronache per essersi classificato secondo all’ultima edizione del celebre Concorso Chopin di Varsavia, il pianista goriziano al medesimo concorso si è aggiudicato anche il “Premio speciale Krystian Zimerman” per la miglior esecuzione di una Sonata. Precedentemente ha vinto il Concorso di Hamamatsu, in Giappone nel 2015, il Montecarlo “World Piano Masters” nel 2018 e il Concorso Internazionale di Sydney nel 2021. È stato inoltre nominato Bbc New Generation Artist per l’anno 2019-2021 e Ambasciatore di Gorizia Capitale Europea della Cultura 2025. Con l’Orchestra Rai interpreta il Concerto n. 2 in fa minore per pianoforte e orchestra op. 21 di Fryderyk Chopin, che gli è valso il premio al Concorso di Varsavia, una delle più antiche competizioni musicali, fondata nel 1927, che ha laureato pianisti come Maurizio Pollini, Martha Argerich e Krystian Zimerman. Sul podio torna il Direttore emerito dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai Fabio Luisi, che ricopre prestigiosi incarichi presso l’Orchestra della Radio Danese, la Dallas Symphony Orchestra e che dal settembre 2022 sarà anche Direttore principale della Nhk Symphony Orchestra di Tokyo. Nella seconda parte della serata Luisi propone la Fantasia sinfonica in sol maggiore op. 16 Aus Italien di Richard Strauss. Scritta nell’estate del 1886, durante un primo viaggio nel Sud dell’Italia del compositore tedesco, fu poi completata a Monaco di Baviera. L’intento dell’autore è quello di creare una sinfonia vicina alle forme classiche ma che rimandi a temi extramusicali. Nell’ultimo movimento, Vita popolare napoletana, Strauss inserisce la celebre canzone popolare Funiculì-Funiculà, il cui utilizzo fu contestato dalla critica e obbligò il compositore a pagare i diritti all’autore del brano Luigi Denza.

Come fronteggiare la crisi energetica innescata dalla guerra in Ucraina? Quali i primi rimedi per sostituire il gas russo? Di fronte alla minaccia russa di interruzioni dell’approvvigionamento di gas, l’Unione Europea accelera sullo stoccaggio del gas in vista dell’inverno. A “L’Italia con voi”, domani su Rai Italia ne parlano con Monica Marangoni: Giuseppe Di Taranto, economista emerito Università Luiss di Roma; Stefano Saglia, membro del collegio Arera, l’Autorità di regolazione per energia reti e ambiente; Beda Romano, corrispondente de “Il Sole24ore” a Bruxelles; Andrea Arza’, Presidente Assogasliquidi-Federchimica; Eugenio Giani, Presidente Regione Toscana e Gherardo Vitali Rosati, inviato Rai dal Cairo. Si volta pagina poi, con un tema che riguarda tante famiglie: il disagio degli adolescenti, i problemi che si trovano ad affrontare e come siano cambiati al tempo dei social e della pandemia. In collegamento, Ciro Cascone, procuratore del Tribunale dei minori di Milano; Sabrina Molinaro, dirigente di ricerca dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR e in studio Elisa Marconi, psicologa del Policlinico Gemelli. Si continuerà a parlare del disagio giovanile anche nella lezione d’italiano con Lucilla Pizzoli, linguista della “Società Dante Alighieri”. Infine, Sportello Italia con Lorenza Morello, giurista d’impresa ed esperta di questioni previdenziali. E per “Storie dal Mondo” si andrà in Colombia dove Leonardo Raia racconterà la sua vita, da pensionato, a Cartagena.

24 squadre, le migliori del mondo, 144 atlete, 10 tappe e 1000 km, attraverso Sardegna, Emilia-Romagna, Lombardia, Trentino-Alto Adige e Veneto. Sono i numeri del Giro Donne, la più importante gara a tappe del ciclismo femminile, che partirà domani da Cagliari per concludersi domenica 10 luglio a Padova. La Rai, che detiene i diritti esclusivi free-to-air della gara, dedicherà alla corsa rosa - la maglia simbolo del primato in classifica generale, a proposito, è stata donata alla UNHCR, in un gesto all’insegna della solidarietà e della pace e che esprime la vicinanza dell’organizzazione del Giro Donne all’attività dell’Agenzia dell’ONU per i Rifugiati - un racconto quotidiano, su Rai 2, di quarantacinque minuti, tra le 14.00 e le 14.45, ovvero fino alla conclusione della frazione, prima dell'inizio della telecronaca del Tour de France, per un pomeriggio tutto all'insegna delle due ruote. Il commento del Giro Donne 2022 sarà di Umberto Martini e Giada Borgato.

Immerso nella glaciale bellezza delle montagne abruzzesi, Andrea Angelucci va alla scoperta dell’antica tradizione della transumanza, proclamata dall’Unesco Patrimonio Mondiale Immateriale dell’Umanità, in “Art Rider” in onda domani alle 19.55 su Rai 5. L’episodio descrive l’arte e la cultura che il commercio legato alla pastorizia ha portato in questi luoghi. In questa ricerca, Angelucci incontra maestosi anfiteatri nascosti, misteriosi idoli di riti millenari e gli ultimi eredi di antichi mestieri. Aiutato dall’esempio di chi ha deciso di vivere dentro boschi incontaminati, riscopre così un legame unico con la natura, considerata vera opera d’arte, al pari di quelle create dall’uomo.

L’Italia è da sempre considerata un punto di contatto tra l’Europa e l’Africa, un ponte sul Mediterraneo. Nel corso del XIX secolo il “mare nostrum” intensifica la sua funzione di luogo di incontro, commerciale e culturale, di scambi diplomatici e di reciproca conoscenza. Il caso dei rapporti tra Italia e Marocco è paradigmatico delle dinamiche relazionali diplomatiche e culturali tra i paesi delle due sponde del Mediterraneo a partire dalla seconda metà dell’Ottocento. A “Passato e Presente”, in onda domani alle 13.15 su Rai 3 e alle 20.30 su Rai Storia, Paolo Mieli e il professor Luciano Monzali ripercorrono le vicende che hanno portato a questo incontro di uomini e di culture, e gli sviluppi diplomatici successivi, grazie a preziose carte inedite custodite nell’Archivio del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e raccontate da Federica Onelli, funzionaria archivista di Stato. Il Marocco è stato uno dei primi Paesi della comunità internazionale a riconoscere il neonato regno d’Italia, all’indomani della proclamazione del 17 marzo 1861 e, sempre in Marocco, si svolge nel 1875 un iconico viaggio diplomatico, presso la corte del Sultano, che l’abile penna di Edmondo De Amicis - presente al seguito del console - carica di epos letterario in uno dei suoi celebri racconti giornalistici, poi divenuto libro.

Domani a Tg2 Italia, la rubrica di attualità condotta in diretta da Marzia Roncacci dalle 10 su Rai 2 , si parlerà della storica estate di 40 anni fa quando la Nazionale italiana in Spagna, contro ogni pronostico, diventò campione del mondo per la terza volta. L’occasione, è la presentazione al Festival del Cinema di Taormina del docufilm “Italia 1982 Una storia azzurra”. In collegamento alcuni dei protagonisti di quell’impresa sportiva: Marco Tardelli, Fulvio Collovati, Beppe Dossena e Franco Selvaggi. Ospite in studio, il telecronista di Rai Sport Alberto Rimedio. A chiudere, la consueta rubrica “Itinerari”, con le località turistiche, le mostre e i musei da visitare nel fine settimana.

Hanno dato vita a un heavy metal non privo di sana autoironia e leggerezza e contribuito in modo decisivo allo sviluppo di quel genere musicale negli anni Ottanta. Con l’aggiunta del cantante David Lee Roth, i Van Halen hanno infiammato l’hard rock e lo stile chitarristico del suo fondatore, Eddie van Halen, scomparso nell’ottobre 2020, è considerato fonte di ispirazione da una moltitudine di chitarristi. “Rock Legends”, in onda domani alle 22.45 su Rai 5, ripercorre la storia della band di Pasadena.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli