Italia Markets open in 8 hrs 46 mins

Moneyfarm continua a crescere, nel primo semestre raccolta +75%

Glv
·2 minuti per la lettura

Roma, 29 lug. (askanews) - Moneyfarm continua a crescere anche nel primo semestre del 2020, "tra i più difficili degli ultimi vent'anni" per l'emergenza coronavirus. Lo afferma la società di gestione del risparmio con approccio digitale, sottolineando che il periodo gennaio-giugno "si chiude con una robusta crescita delle masse in gestione (+53% rispetto a un anno prima), che si attestano a oltre 1,2 miliardi di euro, e dei clienti attivi, che raggiungono quota 50mila (+30%). Aumento importante (+75%) anche per i flussi positivi raccolti (330 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2019". Risultati "in controtendenza rispetto all'industria tradizionale del risparmio e che arrivano in mesi caratterizzati da estrema volatilità sui mercati e da grande incertezza da parte degli investitori". Se si considera il solo mercato italiano, "i risultati ottenuti nel primo semestre sono ancora più di rilievo: +105% l'incremento della raccolta e +133% quello dei top up derivanti da clienti attuali". E durante i mesi di lockdown "sono aumentate le visite al sito del 74% e i contatti telefonici con i consulenti del 60%". "Raggiungere questi importanti risultati - ha detto il cofondatore e presidente Paolo Galvani - non è solo motivo di soddisfazione ma è anche la prova che il modello che offriamo, fatto di competenze umane unite alle più avanzate tecnologie digitali, è apprezzato da un numero sempre crescente di investitori, soprattutto da chi cerca un approccio innovativo e consapevole alla gestione dei propri risparmi". "È innegabile - ha aggiunto il cofondatore e amministratore delegato Giovanni Daprà - che i mesi appena trascorsi abbiano inciso profondamente sulle abitudini degli italiani e che il lockdown abbia accelerato irreversibilmente la trasformazione del modo in cui gli investitori interagiscono con i propri intermediari. Esserci trovati preparati ad affrontare questo cambiamento verso un approccio sempre più digitale agli investimenti ci ha permesso di rispondere con prontezza alle esigenze dei nostri clienti attuali e futuri".