Italia markets open in 6 hours 16 minutes
  • Dow Jones

    34.200,67
    +164,67 (+0,48%)
     
  • Nasdaq

    14.052,34
    +13,54 (+0,10%)
     
  • Nikkei 225

    29.561,80
    -121,57 (-0,41%)
     
  • EUR/USD

    1,1976
    -0,0004 (-0,04%)
     
  • BTC-EUR

    47.289,71
    -3.866,20 (-7,56%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.278,33
    -113,38 (-8,15%)
     
  • HANG SENG

    28.969,71
    +176,61 (+0,61%)
     
  • S&P 500

    4.185,47
    +15,05 (+0,36%)
     

Monitoraggio Iss: indice Rt stabile all'1,16

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(AP Photo/Thibault Camus)
(AP Photo/Thibault Camus)

Secondo quanto rilevato dall'ultimo monitoraggio dell'Istituto superiore di Sanità per il periodo 12-18 marzi, l’indice Rt nazionale si è stabilizzato a 1,16, lo stesso livello della settimana precedente. Aumenta invece ancora l’incidenza dei contagi, che supera adesso la soglia dei 250 casi settimanali per 100mila abitanti fino a toccare i 264 ogni 100mila abitanti

Cifre che, scrive l'Iss, impongono “il massimo livello di mitigazione possibile”, anche perché “si osserva un peggioramento anche nel numero di Regioni e Province autonome che hanno un tasso di occupazione” di terapia intensiva o aree mediche sopra la soglia critica. 

VIDEO - Covid, Berlusconi "Accelerare con i vaccini"

Ad oggi sono 13 le Regioni messe peggio, due in più della settimana precedente. “Il tasso di occupazione in terapia intensiva a livello nazionale è complessivamente in forte aumento e sopra la soglia critica (36% vs 31% della scorsa settimana)”, si legge nel monitoraggio, che evidenzia come il numero di persone ricoverate in terapia intensiva sia cresciuto dai 2.756 pazienti del 09 marzo ai 3.256 di sette giorni più tardi.

Stessa situazione nei reparti Covid, con un tasso di occupazione arrivato alla soglia critica (40%) con un forte aumento nel numero di persone ricoverate: cresciute da 22.393 del 09 alle 26.098 del 16. 

Sulla base di questi dati, alcune Regioni potrebbero cambiare colore nella mappa italiana a partire da lunedì 22 marzo. La Sardegna, attualmente bianca, potrebbe diventare arancione, stessa area nella quale dovrebbe essere collocato il Molise, in uscita dalla zona rossa. Mentre la Calabria rischia di passare al rosso.

VIDEO - Elettra Lamborghini in lacrime dopo il test Covid