Italia markets open in 6 minutes
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • EUR/USD

    1,2011
    -0,0049 (-0,41%)
     
  • BTC-EUR

    40.444,46
    +1.952,68 (+5,07%)
     
  • CMC Crypto 200

    973,87
    -12,78 (-1,29%)
     
  • HANG SENG

    29.105,53
    -347,04 (-1,18%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     

I monopattini italiani Helbiz verso la quotazione a Wall Street

Marco Rubino
·2 minuto per la lettura
I monopattini italiani Helbiz verso la quotazione a Wall Street
I monopattini italiani Helbiz verso la quotazione a Wall Street

La società specializzata in micro-mobilità ha stretto un accordo con GreenVision Acquisition che porterà alla quotazione nel Nasdaq

La società italiana Helbiz sarà la prima del settore micro-mobilità urbana ad essere quotata al Nasdaq, l’indice tecnologico di Wall Street. Lo ‘sbarco’ a New York arriverà dopo la fusione con la spac GreenVision Acquisition, operazione che porterà il suo capitale netto pro forma a 408 milioni di dollari. La fusione è prevista nel secondo trimestre 2021 e secondo quanto spiegato dalla società in una nota, “genererà ricavi netti per circa 80 milioni, che porteranno Helbiz a crescere nella micro-mobilità e nel settore della pubblicità”.

I DETTAGLI DELL’IPO

La nuova società verrà quotata con il simbolo HLBZ e gli azionisti Helbiz apporteranno tutti loro titoli per un controvalore di 300 milioni di dollari, mentre Greenvision metterà 57,5 milioni di contanti in un conto fiduciario e 30 milioni di finanziamento pipe andranno a comporre il valore dell'operazione (circa 387,5 milioni di dollari). Nel documento pubblicato dalla Sec è specificato che al termine gli azionisti di Helbiz avranno il 73,6% della nuova società, quelli di Greenvision il 19% e gli investitori del Private investment in public equity Investimento il 7,4 per cento.

UN’OPERAZIONE PER LA CRESCITA E L’OTTIMISMO SUL FUTURO

“Riteniamo che l’accesso al capitale generato da questa operazione ci permetterà di passare allo step successivo nel percorso di crescita della nostra società", che punta ad "ampliare i servizi che si integrano perfettamente con il futuro della mobilità nei centri urbani" e "rivoluzionare i trasporti", spiega il futuro Chief Executive Office, Salvatore Palella. L'ad di Greenvision, David Fu, sottolinea come "il settore della micro-mobilità abbia avuto una forte accelerazione e si stima che il mercato complessivo del Nord America e dell'Europa raggiungerà entro il 2030 quota 450 miliardi di dollari. In quanto società leader, Helbiz si distingue come l'unica azienda in grado di offrire scooter, bici e monopattini elettrici tutti su una piattaforma estremamente intuitiva per l'utente e che fornisce una soluzione perfetta e senza interruzioni per l'ultimo miglio".

UNA GUIDA TUTTA ITALIANA

Il nuovo soggetto post fusione verrà guidato ancora da Salvatore Palella e il suo team management, attualmente numero uno di Helbiz. Poco più che trentenne, Palella ha lanciato la start up a Milano nel 2018 per poi trasformarla nel primo operatore italiano ed europeo del noleggio, quinto negli Stati Uniti. Il suo successo arriva dopo alcune esperienze negative come imprenditore, prima con Witamine srl, poi finita in liquidazione, per poi entrare nel mondo del calcio con l’Acireale calcio, durata solo sei mesi a causa di alcune accuse sulla gestione. Infine, Palella ha visto fallire anche il suo tentativo di creazione di un fondo di investimenti negli USA e una moneta virtuale simile al Bitcoin, la Helbiz Coin.