Moody’s guasta la festa alle Borse UE. Piazza Affari in coda

QUOTAZIONI CORRELATE

SimboloPrezzoVariazione
BPD.BE4,990,00
^FCHI4.475,91+24,83
LUX.MI41,020,06

L’ottima chiusura di Wall Street non è riuscita questa volta a dare sostegno alle piazze asiatiche che quest’oggi hanno tirato il fiato, chiudendo gli scambi in lieve calo, dopo il buon progresso messo a segno nelle ultime sedute. L’Hang Seng (HKSE: ^HSI - notizie) ha ceduto lo 0,16%, mentre il Nikkei 225 (Osaka: ^N225 - notizie) ha terminato gli scambi in frazionale calo dello 0,12%.

Le vendite tornano a fare capolino sulle Borse europee che dopo l’ottima performance della vigilia prestano il piano alle prese di profitto. A favorire il ritorno dei ribassisti contribuiscono anche le cattive notizie arrivate da Moody’s, i cui analisti hanno deciso di tagliare il rating della Francia che perde così la tripla A, visto che la sua valutazione del merito di credito passa da “AAA” ad “Aa1 (SNP: ^AA1Y - notizie) ”, con outlook negativo. Intanto cresce l’attesa per la riunione straordinaria dell’Eurogruppo che inizierà nel pomeriggio e in occasione della quale si discuterà della crisi della Grecia. A difendersi meglio degli altri è il Dax30 che limita i danni ad un calo dello 0,2%, mentre restano più indietro il Ftse100 e il Cac40 (Parigi: ^FCHI - notizie) che arretrano rispettivamente dello 0,29% e dello 0,62%. Ad essere penalizzata più delle altre dalle vendite è Piazza Affari dove il Ftse Mib (MDD: FTSEMIB.MDD - notizie) , dopo il poderoso rally della vigilia, ritorna in area 15.200, con una flessione dello 0,73%. Poche le blue chips che si muovono in controtendenza e si tratta di Fiat Industrial che sale dell‘1,09%, diversamente da Fiat Auto (Milano: F.MI - notizie) che lascia sul parterre quasi il 5% complice la bocciatura arrivata da UBS (NYSEArca: DJCI - notizie) . Tra i titoli del Lingotto soffre anche Exor (EUREX: 572835.EX - notizie) che perde il 2,36%. In rialzo dello 0,76% Luxottica (Milano: LUX.MI - notizie) , e nello stesso settore Ferragamo si apprezza dello 0,42%, seguito da Tod’s che mostra un frazionale rialzo dello 0,11%.

, Tornano le vendite sui bancari penalizzati da un report di Moody’s, i cui analisti hanno messo sotto osservazione l’intero settore di Piazza Affari in vista di un possibile downgrade. Monte Paschi flette del 2,5%, seguito da Intesa Sanpaolo (Dusseldorf: 575913.DU - notizie) , UBi Banca (Berlino: BPD.BE - notizie) , Banca Popolare dell’Emilia Romagna e Banca Popolare di Milano (Milano: PMI.MI - notizie) che viaggiano tutti in rosso dell‘1,8%, mentre Banco Popolare (Berlino: B8Z.BE - notizie) e Unicredit (EUREX: C2RI.EX - notizie) arretrano entrambi dell‘1,5%. Scattano le prese di profitto per STM che dopo il poderoso rally di ieri scende dell‘1,7% e tornano le vendite per Mediaset (Dusseldorf: MDS.DU - notizie) che accusa un ribasso di quasi due punti percentuali. Sul fronte macro Usa si segnala l’indice Redbook relativo alle vendite al dettaglio nelle maggiori catene Usa, con riferimento alle prime tre settimana di novembre. In agenda anche i nuovi cantieri edili che ad ottobre dovrebbero attestarsi a 840mila unità rispetto alle 872mila precedenti. Pe le licenze di costruzione, sempre ad ottobre, si prevede un calo a 870mila unità rispetto alle 894mila della rilevazione precedente. Prima dell’avvio degli scambi a Wall Street è atteso un discorso di Jeffrey lacker, presidente della Fed di Richmond (Berlino: RC9.BE - notizie) , mentre alle 18.15 ora italiana si seguirà l’intervento del presidente della Fed, Ben Bernanke.

Per ulteriori notizie, analisi, interviste, visita il sito di Trend Online

Scopri le nostre fonti: clicca sul logo per leggere tutti gli articoli dei provider e trova il tuo preferito


Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 21.804,57 0,59% 17:21 CEST
Eurostoxx 50 3.172,50 0,11% 17:06 CEST
Ftse 100 6.686,17 0,17% 17:06 CEST
Dax 9.500,77 0,45% 17:06 CEST
Dow Jones 16.538,71 0,22% 17:21 CEST
Nikkei 225 14.404,99 0,97% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati