Italia markets close in 3 hours 49 minutes

Morte Floyd: continuano gli atti vandalici: ucciso un poliziotto

proteste-usa-ucciso-poliziotto-pensione-david-dorn

Continuano le proteste in Usa per la morte di George Floyd e c’è chi esagera con gli atti vandalici che si trasformano in veri e propri crimini. Come l’uccisione di un poliziotto in pensione, rimasto vittima di un’aggressione da parte di persone che hanno fatto irruzione all’interno di un banco dei pegni.

La vittima è un ex capitano in pensione della polizia di St. Louis e si chiamava David Dorn: l’uomo di 77 anni è stato trovato morto sul marciapiede di fronte a Lee’s Pawn & Jewelry. Come se non bastasse, alcuni fotogrammi dell’accaduto sono state pubblicate su Facebook Live. Il video è stato successivamente rimosso.

Poliziotto in pensione ucciso: il messaggio di Trump

Anche Donald Trump, presidente degli Stati Uniti, ha voluto ricordare David Dorn. L’ex capitano della polizia di St. Louis è stato ricordato dal Tycoon con un messaggio su Twitter: “Un ex poliziotto è stato ucciso da spregevoli saccheggiatori la scorsa notte – ha scritto il Presidente degli Stati Uniti -. Onoriamo i nostri agenti di polizia, forse più di prima. Grazie!”.

Sulle proteste in Usa di questi giorni, causa della morte di George Floyd, è intervenuta anche Melania Trump. La First Lady è intervenuta sui social per chiedere ai cittadini degli Stati Uniti di rispettare il coprifuoco. “Con la notte che si avvicina incoraggio tutti i cittadini a obbedire al coprifuoco, a lasciare le strade e trascorrere il tempo con i propri cari. Tutte le città, le comunità e i cittadini meritano di essere al sicuro e questo può essere fatto solo se puntiamo insieme a riconciliarci e alla pace”, ha scritto Melania Trump su Twitter.