Italia markets close in 7 hours 34 minutes
  • FTSE MIB

    23.950,74
    -144,26 (-0,60%)
     
  • Dow Jones

    31.261,90
    +8,80 (+0,03%)
     
  • Nasdaq

    11.354,62
    -33,88 (-0,30%)
     
  • Nikkei 225

    27.001,52
    +262,49 (+0,98%)
     
  • Petrolio

    111,01
    +0,73 (+0,66%)
     
  • BTC-EUR

    28.749,43
    +830,21 (+2,97%)
     
  • CMC Crypto 200

    683,05
    +9,68 (+1,44%)
     
  • Oro

    1.854,00
    +11,90 (+0,65%)
     
  • EUR/USD

    1,0606
    +0,0044 (+0,41%)
     
  • S&P 500

    3.901,36
    +0,57 (+0,01%)
     
  • HANG SENG

    20.434,79
    -282,45 (-1,36%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.685,72
    +28,69 (+0,78%)
     
  • EUR/GBP

    0,8446
    -0,0010 (-0,11%)
     
  • EUR/CHF

    1,0295
    +0,0007 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,3556
    -0,0000 (-0,00%)
     

Morti bianche, Orlando: potenziamo ispettori e sanzioni più tempestive

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 29 apr. (askanews) - "Purtroppo tutti i giorni la cronaca ci restituisce episodi di questo tipo sui quali non dobbiamo e non possiamo rassegnarci. Noi stiamo lavorando per potenziare l'ispettorato, per introdurre regole più stringenti sul fronte della formazione e del rispetto dei contratti, per intervenire anche con sanzioni più tempestive". Così il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha commentato la morte sul lavoro di un operaio 58enne in una azienda del Milanese.

"Le imprese chiuse per inadempienza alla normativa del lavoro sono state quasi il doppio dello scorso anno e più del doppio nell'ambito dell'edilizia - ha proseguito - Naturalmente le cose che si fanno oggi danno frutto in un periodo medio lungo e purtroppo quello che succede oggi è anche il frutto di quello che non è stato fatto, o non è stato fatto a sufficienza, in passato". Tra le ragioni per cui si muore ancora sul posto di lavor, per Orlando, c'è il fatto che "in questa fase c'è stata una forte crescita dei comparti che, come è noto, sono più frequentemente teatro di incidenti gravi, a partire dall'edilizia. Siamo tutti contenti della ripartenza dell'edilizia ma il rischio qui è molto più alto che in altri settori".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli