Italia markets close in 2 hours 1 minute
  • FTSE MIB

    24.560,73
    -124,94 (-0,51%)
     
  • Dow Jones

    34.395,01
    -194,76 (-0,56%)
     
  • Nasdaq

    11.482,45
    +14,45 (+0,13%)
     
  • Nikkei 225

    27.777,90
    -448,18 (-1,59%)
     
  • Petrolio

    81,01
    -0,21 (-0,26%)
     
  • BTC-EUR

    16.141,09
    -247,60 (-1,51%)
     
  • CMC Crypto 200

    401,39
    -4,77 (-1,17%)
     
  • Oro

    1.797,60
    -17,60 (-0,97%)
     
  • EUR/USD

    1,0484
    -0,0044 (-0,42%)
     
  • S&P 500

    4.076,57
    -3,54 (-0,09%)
     
  • HANG SENG

    18.675,35
    -61,09 (-0,33%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.965,11
    -19,39 (-0,49%)
     
  • EUR/GBP

    0,8587
    +0,0003 (+0,03%)
     
  • EUR/CHF

    0,9850
    -0,0011 (-0,11%)
     
  • EUR/CAD

    1,4108
    -0,0017 (-0,12%)
     

Mourinho "Dybala sta bene e gioca contro il Betis"

Il tecnico della Roma: "Il record di vittorie in Europa non è uno stimolo in più"

ROMA (ITALPRESS) - "Dybala sta bene e gioca. Pellegrini è da valutare, devo sentire il suo parere. Conosco bene Lorenzo, so che vuole giocare: se dice di essere disponibile, mi fido di lui. Se dice no, non c'è possibilità. Belotti e Abraham in coppia? I giocatori bravi possono giocare insieme, non è mai un problema. Ma non è facile". Lo ha detto l'allenatore della Roma, Josè Mourinho, nella conferenza stampa della vigilia del match contro il Betis in Europa League. L'allenatore portoghese spende belle parole per Zaniolo: "Gli avversari si preoccupano della sua presenza, non è egoista e non risparmia energie. Lavora tanto per la squadra". "Il record di vittorie in Europa non è uno stimolo in più. Sarò sempre orgoglioso della mia carriera. Ma in questo momento l'unica cosa che mi interessa è conquistare tre punti in una partita di livello alto perché ne abbiamo bisogno", prosegue lo Special One, che insegue la vittoria numero 107 in Europa per staccare Ferguson. E come nella scorsa stagione col Leicester, Mou chiama a raccolta l'Olimpico sold out: "Affrontiamo una squadra che ha qualità e un'identità chiara con un grande allenatore. Il Betis ha vinto e non è facile vincere una competizione in Spagna. È una partita difficile per noi e per loro. È un 11 contro 11 ma abbiamo 60.000 sugli spalti. Spero che i tifosi facciano la loro parte".

- foto LivePhotoSport -

(ITALPRESS).

spf/mc/red