Italia markets closed
  • Dow Jones

    33.938,18
    -7,40 (-0,02%)
     
  • Nasdaq

    14.277,78
    +24,51 (+0,17%)
     
  • Nikkei 225

    28.874,89
    -9,24 (-0,03%)
     
  • EUR/USD

    1,1935
    -0,0009 (-0,07%)
     
  • BTC-EUR

    28.180,98
    +926,73 (+3,40%)
     
  • CMC Crypto 200

    808,58
    -1,61 (-0,20%)
     
  • HANG SENG

    28.817,07
    +507,31 (+1,79%)
     
  • S&P 500

    4.249,82
    +3,38 (+0,08%)
     

Moviola Serie A, Giacomelli promosso con la Juve. Dionisi, manca un rigore alla Lazio

·3 minuto per la lettura

In attesa di Crotone-Verona, posticipo della 36ª (e terzultima) giornata di Serie A, analizziamo le prestazioni degli arbitri nelle 8 gare giocate ieri.

Cagliari-Fiorentina 0-0 (Mariani)

Cagliari-Fiorentina | Enrico Locci/Getty Images
Cagliari-Fiorentina | Enrico Locci/Getty Images

Sufficiente la prestazione dell'arbitro Maurizio Mariani Di Aprilia in una gara tra Cagliari e Fiorentina tranquilla non solo nel risultato, uno 0-0 senza tiri in porta e con soli tre ammoniti. Solo un episodio degno di nota, ossia con un possibile mani in area di Milenkovic dopo un flipper innescato da Joao Pedro: Mariani non lo considera punibile, giustamente. Praticamente inoperoso il Var Manganiello.

Atalanta-Benevento 2-0 (Massa)

Il rosso a Caldirola | Pier Marco Tacca/Getty Images
Il rosso a Caldirola | Pier Marco Tacca/Getty Images

Sufficiente anche l'arbitro Davide Massa di Imperia, in una gara comunque rognosa (30 falli fischiati, 1 espulso e 7 ammoniti) ma tenuta saldamente in mano. Regolare il gol di Muriel, tenuto in gioco da due difensori del Benevento), non è rigore sull'opposizione in scivolata di Romero sul tiro a botta sicura di Barba. Giusta l'espulsione (doppia ammonizione) di un ingenuo Caldirola. Inoperoso il Var Di Paolo.

Bologna-Genoa 0-2 (Fourneau)

Il gol di Scamacca su rigore | Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images
Il gol di Scamacca su rigore | Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images

Più che sufficiente la prestazione dell'arbitro Francesco Fourneau di Roma. Giusto il rigore concesso al Genoa per il mani in area di Danilo, così come è stata corretta la scelta di non fare altrettanto per un presunto mani di Svanberg su Zappacosta. Il Var Abisso si limita a controllare a distanza, senza intervenire.

Inter-Roma 3-1 (Chiffi)

Lautaro e Cristante | Soccrates Images/Getty Images
Lautaro e Cristante | Soccrates Images/Getty Images

Nessun errore dell'arbitro Daniele Chiffi di Padova in Inter-Roma. Giusta la scelta di ammonire (e non espellere) Santon dopo il fallo su Sanchez (non era ultimo uomo, c'era Pedro), così come non è rigore nel finale su Pinamonti nel contatto con Darboe. Per il Var Pairetto solo un check e nulla più.

Lazio-Parma 1-0 (Dionisi)

Le proteste biancocelesti con Dionisi | Paolo Bruno/Getty Images
Le proteste biancocelesti con Dionisi | Paolo Bruno/Getty Images

Insufficiente e con diversi errori la prestazione dell'arbitro Federico Dionisi di L'Aquila in Lazio-Parma. Manca un rigore ai biancocelesti per fallo di Bani su Acerbi, Brunetta poteva essere espulso per l'intervento su Strakosha in fase di rinvio. Poi concede un rigore alla Lazio per fallo di Gagliolo su Lazzari, ma il Var Piccinini (attento), lo richiama mostrandogli il fallo fuori area.

Sampdoria-Spezia 2-2 (Maresca)

La rete di Keita Balde | Getty Images/Getty Images
La rete di Keita Balde | Getty Images/Getty Images

Qualche sbavatura per l'arbitro Fabio Maresca di Napoli in Sampdoria-Spezia. Il giallo a Maggiore arriva troppi falli dopo il primo. Poi annulla il gol di Verre, sanato dall'intervento del Var Fabbri: c'era Bastoni a tenere in gioco Gabbiadini.

Sassuolo-Juve 1-3 (Giacomelli)

L'arbitro Giacomelli con Buffon | MARCO BERTORELLO/Getty Images
L'arbitro Giacomelli con Buffon | MARCO BERTORELLO/Getty Images

Praticamente perfetto l'arbitro Piero Giacomelli di Trieste in Sassuolo-Juve. Nessun dubbio sul rigore per il Sassuolo, regolare il gol di Rabiot che aveva scatenato le proteste neroverdi: il movimento del braccio del francese è congruo e vicino al corpo. Il Var Banti si limita a confermare le decisioni (giuste) di Giacomelli.

Torino-Milan 0-7 (Guida)

Diaz e Ansaldi | Chris Ricco/Getty Images
Diaz e Ansaldi | Chris Ricco/Getty Images

Gara facile, anche a causa del clamoroso 0-7, per l'arbitro Marco Guida di Torre Annunziata che, in Torino-Milan, è magnanimo sull'intervento di Bremer su Calhanoglu: ma non avrebbe sbagliato neanche se avesse assegnato il rigore. Il penalty rossonero è invece netto, vista l'entrata a forbice di Lyanco su Castillejo. Giusto anche annullare il gol di Calabria, partito oltre Bremer sul cross di Calhanoglu.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli