Italia Markets open in 8 hrs 38 mins

Mps, confiscati oltre 150 mln a Nomura e Deutsche Bank

Fcz

Milano, 8 nov. (askanews) - Maxi confisca da oltre 150 milioni di euro per i due istituti di crediti imputati a Milano nel processo sulle presunte irregolarità nelle operazioni finanziarie in derivati realizzate da Mps tra il 2008 e il 2012. I giudici della Seconda Sezione Penale di Milano hanno stabilito di confiscare 88 milioni di euro alla giapponese Nomura e 64 milioni alla tedesca Detusche Bank, finite sotto processo per responsabilità amministrativa di società per reati commessi da propri dipendenti. I due istituti di credito sono stati inoltre condannati al pagamento di una sanzione pecuniaria: 3,45 milioni per Nomura e 3 milioni per Deutsche Bank.

Il processo milanese ha riguardato in particolare i derivati soprannominati "Alexandria" e "Santorini", il primo sottoscritto da Mps con Nomura, il secondo con la tedesca Deutsche Bank. Operazioni legate all'acquisizione di Banca Antonveneta e che, secondo quanto ricostriuto nelle indagini condotte dai pm Mauro Clerici, Stefano Civardi e Giordano Baggio, portarono notevoli perdite per l'istituto di credito senese, tutte sistematicamente occultate dal manager.