Mps: Monaci, Vigni? Non sapeva dire no a Mussari

(ASCA) - Firenze, 8 feb - ''Ho lavorato con Vigni nella stessa stanza per anni, era un ottimo analista ma non era in condizione di dire no a Mussari''. Lo ha detto Alberto Monaci, presidente del consiglio regionale della Toscana, parlando con i giornalisti dopo essere stato sentito come persona informata sui fatti dai pm fiorentini Luca Turco e Giuseppina Mione e da quello di Siena Antonino Nastasi. Monaci, senese, e' stato infatti dipendente della banca. ''Vigni era un ottimo analista - ha ripetuto - in condizione di vedere che le cose non andavano ma quantro a carattere... un ottimo secondo non e' mai un buon primo e lui non ha avuto il carattere di dire di no. Uno che ha saputo dire di no e' stato Giuseppe Menzi (ex vice Dg, ndr) e a Siena non lo hanno rivisto''. A proposito della nomina di Mussari alla presidenza della banca, Monaci ha detto che ''non e' un segreto che Mancini doveva fare il presidente della banca e Mussari il presidente della Fondazione. Questi erano gli 'accordi' politici perche' i Ds avevano il sindaco e il presidente della provincia''.

Cosa sta succedendo in Borsa

Nome Prezzo Var. % Ora
Ftse Mib 16.170,29 -1,72% 15:53 CEST
Eurostoxx 50 2.975,79 -1,86% 15:38 CEST
Ftse 100 6.807,12 -1,48% 15:53 CEST
Dax 10.405,43 -2,08% 15:38 CEST
Dow Jones 18.129,62 -0,72% 15:53 CEST
Nikkei 225 16.544,56 -1,25% 08:00 CEST

Ultime notizie dai mercati